Questi 5 brand africani sono le promesse-premesse della moda sostenibile

Volo virtuale verso la Mercedes-Benz Fashion Week di Accra per scoprire, investire, sostenere i 5 nomi più promettenti della moda ghanese.

Hairstyle, Human body, Style, Adaptation, Temple, Waist, Abdomen, Trunk, Model, Fashion design,
CARLOS IDUN-TAWIAH

5°33′00″N 0°12′00″W. Sono le coordinate che abbiamo impostato sulla nostra bussola per compiere il viaggio con la mente e con gli occhi verso Accra, capitale del Ghana e scenografia attiva della Mercedes-Benz Fashion Week africana. In stand-by a causa della pandemia, sì, ma in costante fermento nella genesi di talenti e creativi che dal locale si affermeranno nella scena mondiale, la Settimana della Moda di Accra è diventata quest’anno, grazie al supporto di Mercedes-Benz, un racconto per immagini attraverso i ritratti dei cinque talenti più promettenti della capitale ghanese. i Larry Jay, Steve French, Hazza, Atto Tetteh e Chloe Asaam sono i 5 brand africani che grazie alle loro collezioni hanno saputo far dialogare il savoir-faire artigiano alle avanguardie couture, il brulicare delle tendenze contemporanee ai capisaldi dell’immaginazione del luogo, tramandati di generazione in generazione. Scattate dal fotografo Carlos Idun-Tawiah, che ha saputo cogliere l’essenza dei loro lavori attraverso scatti fra il documentaristico e il ritrattistico, vi presentiamo le creazioni dei brand emergenti promessa di una moda sostenibile, gentile, body & country conscious.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Hazza
CARLOS IDUN-TAWIAH

La scenografia è la sua Accra, giovane, dinamica, in fermento costante. Il primo piano è devoto ai suoi capi contemporanei, confezionati per ritrarre il patrimonio e la cultura africana. Il regista di questo cortometraggio couture è lo stilista Hassan Alfaziz Iddrisu, fondatore del brand Hazza, su cui investire per conoscere & indossare gli antichi metodi di produzione tradizionali africani.

2 Atto Tetteh
CARLOS IDUN-TAWIAH

Incorporare l'Africa in ogni capo, di collezione in collezione, è l'obiettivo fra ago e filo di Atto Tetteh, stilista di collezioni uomo che prende ispirazione da ciò che lo circonda. I suoi capi sofisticati ed eclettici raccontano la storia dell'Africa, asola dopo asola.

Atto Tetteh su Instagram

3 Chloe Asaam
CARLOS IDUN-TAWIAH

Fonde il simbolismo ghanese alle nuove tecnologie in campo couture, Chloe Asaam incorpora in ognuno dei suoi abiti dei codici QR che raccontano la loro storia. Ammaliata dalle figure matriarcali della regione Ashanti, per la sua collezione si è ispirata alle zie e alla nonna.

Chloe Asaam su Instagram

4 Larry Jay
CARLOS IDUN-TAWIAH

Collezioni unisex e una fonte di ispirazioni in continua evoluzione, dalla natura alla cultura africana e le arti, il brand nato nel 2017 guarda alla generazione degli anni Settanta e la omaggia attraverso stampe optical e camicie sartoriali. P.S. In alcuni scatti di collezione, Larry Jay ha scelto di far posare i suoi genitori proprio come tributo al link fra generazioni che va oltre la moda.

Larry Jay su Instagram

5 Steve French
CARLOS IDUN-TAWIAH

Attingere dal passato per ritornare al futuro (semicit.) e innovarlo. Dai pattern astratti alla glorificazione delle geometrie femminili, artigianato e innovazione, intrecci di materie prime e di generazioni, l'ultima collezione di Steve French è nata in collaborazione con il brand “For the ancestors” ed è un inno alla gioia.

Steve French su Instagram

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito