I gioielli vintage da collezionare raccontano le storie di tutti noi

Bracciali, anelli, orecchi e persino bacio-a-mano, i monili d'epoca celano segreti e celebrano la bellezza del tempo che scorre.

Finger, Lip, Brown, Skin, Eyebrow, Wrist, Hand, Eyelash, Nail, Style,
Getty Images

Secondo Alberto Moravia “per una donna i corteggiatori sono come le collane e i bracciali, ornamenti di cui, se può, preferisce non disfarsi.” Ed è un bene, perché solo così i monili, con il tempo, si trasformano in gioielli vintage. Sono quelle creazioni che viaggiano negli anni, in grado di passare da nonna a madre e poi figlia. Oppure, decidono di apparire così, in modo casuale, nelle vetrine dei negozi, pronti a colpire l’occhio di un estranea, pronta a lasciarsi sedurre dal loro fascino. Tralasciando per un attimo quelli ereditati, di cui si conosce il retaggio, l’aspetto ancora più intrigante del bijou in sé è proprio la storia che si cela dietro. Un racconto che può avere dell’incredibile. Può capitare, ad esempio, di rimanere colpiti da un bracciale sul quale vi sono scritte delle frasi in una lingua sconosciuta, datato 1920. E parlando con colui o colei che l’hanno trovato, scoprire che quelle parole sono dei nomi o dei mantra, per proteggere colei che lo indosserà. Allora il gioiello d’epoca diventa ancora più speciale: custodisce un messaggio che nessuno è in grado di svelare. Solo il legittimo proprietario. Le maison di moda, crescendo, aggiungono negli anni la linea di gioielli couture, lasciando in eredità pezzi entrati nella storia, da avere assolutamente. Collaborano con artisti, come Claude Lalanne per Yves Saint Laurent, oppure con brand di gioielli unici: decenni fa Fendi scegli Pellini per interpretare i bijoux di una collezione pop. Riscopriamo i gioielli vintage, riveliamo il nostro fascino, non i nostri segreti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Gli orecchini vintage di Dior
Farfetch
Christian Dior

Sono degli anni '80 questi orecchini della maison francese. In quel decennio Marc Bohan e Gianfranco Ferré erano direttori creativi: chi dei due avrà disegnato questi splendidi bijoux? Perfetti se abbinati a un abito da festa ma anche a un look casual. Per farlo risaltare, con naturale eleganza. Plus? La chiusura a clip.

364 euro

2 Il bracciale "Horsebit" vintage di Gucci
Vestiaire Collective
Gucci

A volte descrivere diventa superfluo. Il motivo Horsebit del bracciale in bronzo è infatti riconducibile subito all'azienda fiorentina e alla sua storia, risalente al 1921 quando Guccio Gucci fonda il brand in Toscana. L'iconico logo, uno dei più famosi della maison,  viene cucito su borse, scarpe. E diventa anche un gioiello, da sfoggiare senza remore. 

280 euro

3 La spilla vintage di Schiaparelli
Resee
Schiaparelli
480,00 €

Non solo rosa  shocking. O schiap. La maison di Elsa Schiaparelli è una delle prime a introdurre il concetto di gioiello moda, sdoganando l'idea borghese che i bijoux fossero cheap. Anzi, la creativa si serve dei migliori artisti e orafi da Meret Oppenheim a Dalì passando per Jean Schlumberger. La spilla a forma di grappolo d'uva riassume perfettamente la storia della maison e l'estro della sua fondatrice. 

4 Il bracciale vintage di Balenciaga
Resee
Balenciaga
2.003,00 €

Per definire un oggetto vintage pare si debba attendere 10 anni. Questo bracciale della maison francese è del periodo Nicolas Ghesquière. Dal 1996 al 2012 il designer è alla direzione creativa di Balenciaga, rivoluzionando il brand mantenendo però intatti i suoi codici estetici tanto cari a Cristóbal Balenciaga, il fondatore nel 1937. In bronzo, il monile è rivestito da stampe animalier dai colori inusuali. Il plexiglas con cui è realizzata la superficie lo rende contemporaneo. 

5 Il bracciale vintage di Hermès
Vestiaire Collective
Hermès

Perfetto per le escursioni in campagna, questo bracciale d'epoca in argento rivestiti d'oro della celebre maison francese si abbina perfettamente a moderni stivali anti-pioggia, pantaloni e camicia in flanella, maglione di cashmere e giacca impermeabile. Il tutto indossato con eleganza, come una moderna Lady D. Al galoppo!

499 euro

6 Il bacio-a-mano vintage di Chloé
Resee
Chloé
2.013,00 €

L'anello più piccolo va al dito medio, quello più grande al braccio. Si compone così un bacio-a-mano unico nel suo genere, dalle linee essenziali. Contrapponiamolo a un look audace. Attenzione agli eccessi: la maison Chloé è perfezione allo stato puro.

7 La spilla anni'80 di Saint Laurent
Farfetch
Yves Saint Laurent

Il bronzo placcato oro, la chiusura in metallo martellato, la forma e le striature fanno di questa spilla anni Ottanta di monsieur Yves, un vero gioiello da portare, ovviamente, su una giacca da smoking. Sotto? Assolutamente nulla. Al massimo dei collant impalpabili e dei tacchi a spillo. 

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Giochi Preziosi