Cosa c'entra la gravidanza di Meghan Markle con il suo ultimo viaggio?

La Duchessa del Sussex e Harry si preparano a viaggiare in Oceania e gli scommettitori abbassano le quote sul primo figlio entro il 2019 (c'entra il virus Zika...).

The Duke & Duchess Of Sussex Attend The WellChild Awards
Max Mumby/IndigoGetty Images

La speranza di vedere presto Meghan Markle incinta inizia a diventare surreale. E paranoica, diciamolo chiaramente. Perché ammesso pubblicamente che sì, Harry e Meghan Markle figli ne vogliono e anche abbastanza presto, non c’è stata settimana che non si siano propagati rumor sulla prima gravidanza della fresca sposa. Tutti a credere che un gonfiore post-prandiale fosse in realtà un pancino ai primi mesi. Poi basta il solito: Meghan Markle abito blu, più fitted di altri, e le speculazioni diventano aria in bocca. Tutti gli esperti di ostetricia tacciono. Ora, a quanto pare, i sapientoni si occupano anche di malattie infettive e geografia: l’ultimo viaggio istituzionale di Harry e Meghan Markle in Oceania è diventato un vero e proprio casus belli per il supposto figlio in arrivo. Con tanto di intervento -classico- dei bookmaker inglesi sulla riduzione delle quote nelle probabilità che il primo figlio di Meghan e Harry arrivi entro il 2019.

Max Mumby/IndigoGetty Images

A dare il la alle (mancate) supposizioni è stato su Twitter Richard Palmer, royal correspondent del Daily Express, commentando proprio gli odds not in favor sul timing della prima gravidanza della duchessa di Sussex. Meghan Markle incinta news che non leggeremo presto. Perché? Il tour di Meghan e Harry nei paesi upside down del Commonwealth toccherà Fiji e Tonga a metà ottobre. I due arcipelaghi di micro isole da sogno perfetto per una luna di miele (che i due royal hanno già fatto in gran segreto, ma ogni scusa è buona, no?), però sono classificati ad alto rischio di contagio da virus Zika, malattia trasmessa dalle zanzare che può portare gravi danni al feto. Non esiste vaccino preventivo e non esistono cure. Per questo è bene evitare di viaggiare in certi luoghi se si sta cercando un figlio (la malattia non fa distinzioni di sesso, è pericolosa per il futuro bimbo sia che la contragga l’uomo sia la donna) ed è fortemente sconsigliato alle donne nei primi mesi della gravidanza. In più, i medici raccomandano alle coppie che intraprendano un viaggio in questi luoghi di aspettare comunque 6 mesi dal rientro prima di provare seriamente ad avere un figlio. Tombola: prima di marzo-aprile prossimo significa che Harry e Meghan figli non possono nemmeno pianificarli.

Mark CuthbertGetty Images

L’incrocio di informazioni sanitarie ha sgonfiato le aspettative degli appassionati di royal family. Di fronte ai calcoli implacabili della scienza, anche i più agguerriti hanno alzato le mani. E ok, va bene sperare che una storia d’amore così bella sia coronata da un bambino (se proprio ci si tiene), ma cos'è questa ossessione continuat(iv)a per le sorti dell'utero di Meghan Markle? Tutti lì a pregare che si riempia presto, a impicciarsi, a dare pareri. Senza pensare che OPS, non ci riguarda direttamente. E non ci riguarderà mai, ficcanaso che non siamo altro. Sapranno loro quando è il momento: sono i Duchi di Sussex, hanno team di medici al loro servizio. Soprattutto, quello che accade nelle loro alcove intorno al mondo è purissimo affar loro. Per piacere o per avere un figlio che sia. E il silenzio è d'oro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip