Brad Pitt torna agli anni Novanta e torna sereno (grazie a Chris Cornell)

L'attore è salito sul palco del concerto tributo all'amico Chris Cornell. Mentre dall'altro capo dell'oceano Gwyneth Paltrow confessa un segreto.

image
Getty Images

Chi si rivede. Brad Pitt oggi dopo post bufere divorzili, elegantemente un passo indietro, sottotono, ma non per questo meno appariscente. D'altronde se sei l'attore simbolo della hotness di Hollywood non passi esattamente inosservato manco se ci provi. Da look ormai abituale, Brad Pitt ha partecipato all’omaggio a Chris Cornell, ex leader dei Soundgarden e simbolo della grunge era di Seattle morto suicida nel maggio 2017. Brad Pitt e Chris Cornell erano molto amici e sin dalla scomparsa tragica del cantante l’attore non ha mai fatto mancare la sua vicinanza affettuosa ai figli e alla moglie di Chris Cornell. Automatico che, in un momento tanto atteso e speciale come il lungo show omaggio, Brad non facesse mancare la sua presenza, bypassando mesi e mesi di scarnissime uscite rubate dai paparazzi. Brad Pitt è salito sul palco per presentare una delle esibizioni che hanno costellato le cinque ore dello spettacolo, quella di Toni Cornell (figlia di Chris) e di Ziggy Marley (figlio di Bob) su Redemption Song di Bob Marley. No, Brad Pitt non ha cantato, purtroppo.

image
Getty Images

Per la prima apparizione pubblica del 2019 Brad Pitt è sembrato in forma, ripulito luminoso. D’altronde ha smesso di bere dopo il divorzio da Santa Angelina Forse Presidente, fa sport, è molto attento alla sua salute. Le tempeste sono passate, le insinuazioni sulla dura fine del suo matrimonio pure, le battaglie legali per la custodia dei figli hanno trovato un accordo, i rumors sui pessimi rapporti con i maggiori Maddox e Pax sono stati archiviati come puro gossip scandalistico. Si riparte. Il suo ruolo di papà Brad Pitt lo prende seriamente, ma c’è la carriera da rilanciare/ripensare/lustrare. Non che sia mai scesa di livello ma Brad Pitt anni 55 compiuti a fine 2018, eterno sex symbol pure quando non vorrebbe, al lavoro ci pensa seriamente. Specialmente adesso. I set lo hanno riaccolto: Brad Pitt film con Leonardo Di Caprio e Margot Robbie, regia di Quentin Tarantino, quel Once Upon A Time in Hollywood che si avvera (fi-nal-men-te!) e che nel 2019 dovrebbe sbarcare nelle sale. Un 90’s dream che chiude definitivamente il cerchio con quel glorioso decennio in cui la supernova di Brad è esplosa grazie a film fenomenali e storie d’amore memorabili (cfr. Jennifer Aniston e Gwyneth Paltrow).

image
Getty Images

Proprio la bionda imprenditrice di Goop a distanza di vent’anni ha chiesto scusa ad uno dei suoi ex storici per la fine della loro relazione. Un rewind nel passato che ha lasciato l’amaro in bocca ai fan di Brad Pitt Gwyneth Paltrow. “Ho mandato a p*ttane un sacco di relazioni” ha confessato a Marieclaire UK l’attrice. “Sono una buona amica, una sorella grandiosa e una brava mamma e figlia, ma sono molto vulnerabile e difficile nella mia parte più romantica. Mi ci è voluto molto lavoro per arrivare ad avere una relazione amorosa sana. Quindi Brad, se mi ascolti: è stata colpa mia”. Una Canossa ritardataria per Gwyneth, anche se mai pentita di averlo lasciato. Con Angelina Jolie è stato diverso: lacci e lacciuoli di figli adottivi/naturali, un rapporto simbiotico fuso nel nomignolo che li riassumeva, un impegno costante tra pubblico e privato. Tra vent’anni chi lo sa: forse i Brangelina riveleranno più avanti i motivi della fine di una delle coppie da sogno di Hollywood. Quel che ora conta è che Brad Pitt oggi è tornato ad apparire in pubblico di sua spontanea volontà per un 2019 che si prospetta meravigliosamente laborioso. Bentornato, Brad.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip