La supermodel degli anni 80 Paulina Porizkova posa in bikini a 53 anni e inchinarsi è un atto di devozione

Sport Illustrated ha chiesto alla famosa top model cecoslovacca di posare per la cover 36 anni dopo la sua prima volta e l'autostima delle 50enni è schizzata alle stelle.

Red, Clothing, Fashion, Dress, Blond, Shoulder, Event, Cocktail dress, Premiere, Outerwear,
Getty Images

Comunicazione di servizio per millennials: chi è Paulina Porizkova e perché dovremmo saperlo? E e soprattutto, perché dovrebbe interessarci che Paulina Porizkova ha posato per Sport Illustrated a 53 anni, 36 dopo la prima volta che lo ha fatto? La verità è che da qualche decennio a questa parte il tempo è una moto lanciata a tutta velocità, ma chi è montato in sella negli anni 80 non si trova più molto d’accordo con un malinconico passaggio di una canzone del 1979, proprio ai margini del decennio edonista. Si intitolava Dedicato, di Loredana Bertè e diceva “per chi si guarda nello specchio e da tempo non si vede più”. Proprio in quei mitici anni 80, invece, è scoppiata la moda (ma poi è moda?) del fitness e della cura dell’alimentazione, le ragazze (e poi i ragazzi) hanno iniziato a sollevare pesi, a stirarsi con lo stretching, a contare calorie, vitamine e proteine e a proteggere la pelle dai raggi Uva e Uvb. Risultato: chi si guarda nello specchio vede più o meno la stessa faccia di allora, certo, con qualche differenza ma non come una reincarnazione in peggio. La regola vale anche per le veneratissime top model anni 80, il decennio in cui dopo lo strapotere divistico di Hollywood, a traino dell’ascesa di grandi stilisti e del made in Italy, sono state loro, le mannequin, a rappresentare il modello da seguire (con grande felicità delle scuole di portamento).

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

Paulina Porizkova è Cecoslovacca e in quegli anni essere una bellissima donna dell’Est portava un carico di fascino irresistibile. Ma soprattutto, lei era chic e sottile come un fuso e faceva parte della Elite, l’agenzia a cui ogni ragazza avrebbe pagato un milione di dollari pur di aver un contratto. Paulina era anche, come voleva la tradizione del tempo, la ragazza di un rocker. Billy Joel stava con Chistie Brinkley, Bruce Springsteen con Julianne Phillips, Paulina stava con il più bruttino in circolazione, Ric Ocasec dei Cars, conosciuto sul set del videoclip di Drive, la canzone strappacuore inno di tutte le rotture sentimentali dell'epoca. Un bruttino che però compensava con la genialità (la specifica è necessaria perché al tempo non c’era il politically correct per cui nessuno si faceva scrupolo di chiamarli “la bella e la bestia”). Poi si sono sposati, hanno avuto due figli e si sono lasciati dopo molto tempo, nel 2017. Per chi scopre ora questa supermodel la prima cosa che salta all’occhio nelle foto di Paulina Porizkova oggi è che a 53 anni ha ancora un corpo e un volto da urlo. Chi invece appuntava le sue foto sui muri della cameretta 35 anni fa trasecola vedendola, finalmente, esibire un sorriso bello ampio. Paulina infatti posava sempre con la bocca chiusa, se sorrideva lo faceva a labbra sigillate per nascondere dei dentini piccoli e imperfetti che ora, con i progressi dell’ortodonzia, sono da favola. Basta fare una vista sull'account ufficiale Instagram Paulina Porizkova per vederla sorridere, solo sorridere.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

In tutti questi anni la splendente Paulina non ha fatto solo la mamma, ha recitato in qualche film (anche in Arizona Dream con Johnny Depp), ha scritto libri, ha un suo blog e ha partecipato all’edizione Usa di Ballando con le stelle. Non è che fosse sparita dalla circolazione, anche se rappresenta una reliquia della generazione X. Eppure, intervistata da People, ha detto di essere rimasta a bocca aperta quando le è stato chiesto di posare di nuovo per la celebre rivista. E ha pensato con un filo di panico: “questo significa che dovrò posare in bikini con un gruppo di 20enni?”. Certo, una bella sfida. Ma poi ha detto di essere una militante nella battaglia del diritto delle donne più agé di sentirsi ancora belle e sexy “anche se non mi sento sempre così”, ha scherzato, e ha aggiunto con grande ironia: “non è stato d'aiuto il fatto che il servizio fotografico cadesse proprio dopo Natale, quando per un mese mi ero rimpinzata di biscotti e non avevo avuto tempo di allenarmi. Ma rinunciare era fuori questione. Sono solo onorata di essere stato invitata a infrangere un tabù”. Ed eccola sulla cover di Sport Illustrated scintillante di abbronzatura, a indossare gli stessi, identici bikini che le avrebbero assegnato 36 anni fa. E – wow – qualcuno ha il coraggio di non inchinarsi?

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip