Il giallo del sultano di Malesia e della modella russa si chiude con un divorzio finto?

Lui ha abdicato per lei e poi l'ha ripudiata, lei dice su Instagram che si amano: ma che succede alla corte malese?

image
Getty Images

Non c’è dubbio: quella fra il sultano Mohammed V di Malesia e la modella russa ed ex miss Mosca, Rihana Oksana Gorbatenko, meglio nota come Oksana Voevodina, è la storia d’amore più complessa e intrigante di sempre fra le mura dell’Istana Negara, il palazzo reale dove risiede la famiglia reale in Malesia. Nei giorni scorsi tutti i quotidiani del mondo hanno versato fiumi d’inchiostro sulla fine del matrimonio tra il sultano e la miss russa, un matrimonio che ha costato il trono a sultano Mohammed V, costretto ad abdicare a causa dell’opposizione all'interno del palazzo. Il matrimonio con Oksana, una donna straniera di quasi 22 anni più giovane e con un passato torbido, si era tenuto lo scorso giugno del 2018, ma è durato poco più di un anno. Dopo lo scandalo delle immagini compromettenti di lei quando era concorrente in un reality show russo, spuntate fuori dopo le nozze, per mesi si sono rincorse le voci di un possibile divorzio, ma non arrivava nessuna conferma, né smentita, dai diretti interessati che nel frattempo hanno avuto un figlio e pubblicavano su Instagram immagini idilliache. Poi il Daily Mail ha pubblicato in Inghilterra le foto rubate del presunto atto di divorzio fra i due, che ha lasciato tutti a bocca aperta.

“Divorzio? Quale divorzio?”. Parecchi giornali nel mondo hanno tradotto così, nei loro titoli, la sintesi di ciò che l’ex Miss Mosca ha voluto dire pubblicando un video sul suo profilo Instagram nella giornata del 19 luglio, profilo che ha avuto un impennata di follower da quando i quotidiani di tutto il mondo parlano di lei. È un video romantico in cui cerca di smentire le voci di divorzio e dimostrare che i due sono ancora innamorati: "Voglio essere l'ultima persona della sua vita e voglio vivere con lui fino alla fine della mia vita", dice Oksana nel video di 38 secondi. Nello stesso video si vede il sultano dire che la priorità numero uno della famiglia sono i bambini perché "i bambini portano avanti la nostra eredità", e aggiunge: "la pazienza e comprensione sono gli ingredienti più importanti per una relazione di successo”. Il tutto accompagnato da una romantica musica di sottofondo, scene di ballo fra i due e momenti di armonia. Non è chiaro però dove, ma soprattutto, quando è stato girato il video. Il breve filmato nel giro di poche ore ha superato i 600 mila visualizzazione e 3800 commenti. E ancora cresce.

Peccato che l’unico effetto sortito dalla clip sia stato la reazione dello studio legale dell’avvocato del sultano Mohammed V. È partito poche ore dopo il comunicato stampa in cui: "Si informa che HRH (Sua Altezza Reale) ha definitivamente divorziato dalla Sig.ra Rihana Oksana Gorbatenko, il 22 giugno 2019, con il triplo Talaq in conformità con le leggi di Syariah e che la Corte di Syariah di Kelantan ha emesso un certificato di divorzio datato 1 luglio 2019, in conformità con la legge islamica sulla famiglia del 2002”. Boom. Secondo la giurisprudenza islamica il triplo talaq, talaq baayin, è il divorzio irrevocabile, ed è la forma più grave di divorzio nell'Islam. Stabilisce che la coppia non può risposarsi a meno che la donna non sposi un altro uomo, consumi il matrimonio e poi divorzi da quest’ultimo per risposare il primo marito, diversamente dal singolo Talaq, che permette alla coppia di risposarsi senza alcun problema. Secondo molti commentatori esperti della vicenda, la pubblicazione del video da parte dell’ex Miss Mosca non è casuale. Probabilmente Rihana Oksana, che ora torna e essere OksanaVoevodina, il nome d’arte con cui lavorava come modella, voleva lanciare una dichiarazione di amore, ha cercato di dimostrare al marito – e al mondo intero – di essere ancora innamorata di lui. Un modo per chiedere scusa per un errore commesso da lei e giudicato imperdonabile dall’ex marito, che aveva rinunciato a tutto per lei. Errore di cui nessuno sa niente, tranne il fatto che sia tanto grave al punto di costringerlo a ricorrere, appunto, al triplo talaq.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip