Il re e la regina del Bhutan hanno un nuovo royal baby (e la storia d'amore da fiaba)

Bellissimi, regnanti di uno dei paesi più felici del mondo, votati alla lentezza delle cose fatte bene e con serenità: la favola di
re Jigme e la regina Jetsun.

Per qualcuno sono la coppia reale più bella del mondo, un po’ invidiati perché regnano sul Bhutan, il cosiddetto Paese della felicità, e se la loro popolarità non è universale probabilmente è per colpa dei nomi complicati da leggere e da ripetere negli altri paesi. Ma quando re Jigme Khesar Namgyel Wangchuck e la regina Jetsun Pema fanno delle apparizioni speciali, attirano sempre l’attenzione. Come l’ultima, dai loro profili Instagram, in cui mostrano al mondo le prime foto del nuovo royal baby nato a marzo (ancora senza un nome) che si aggiunge a Jigme Namgyel Wangchuck di 4 anni, il primogenito e probabile erede del titolo che in Bhutan si chiama Druk Gyalpo, il Re Dragone.

La storia d’amore tra il re e la regina del Bhutan ha tutte le caratteristiche della favola, senza neanche bisogno di simulazioni architettate da efficienti curatori d'immagine di palazzo. Jetsun Pema ha incontrato per la prima volta il futuro marito a un picnic quando lei aveva 7 anni e lui 17. Anche se non aveva titoli nobiliari i genitori di Jetsun erano in buoni rapporti con la famiglia reale perché suo padre è figlio e nipote di due governatori del paese e fratellastro di una delle regine consorti del passato, la bisnonna dell’attuale re, mentre la madre viene da una famiglia aristocratica prestigiosa. A quel picnic la piccolina, a un certo punto, si è alzata dal plaid steso a terra ed è andata ad abbracciare il principe Jigme.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

“Voglio sposarti”, ha detto la bambina al principe che era un po’ imbarazzato, oltre che divertito. “E perché?”, le ha chiesto. “Perché mi piaci", ha risposto lei ridendo e facendo ridere gli altri ospiti del picnic. Lui le promise che quando sarebbe diventata grande, se si fossero innamorati, l'avrebbe sposata, e l’episodio fu dimenticato dai più, fino a 14 anni dopo. Molti di noi ricordano di aver preso la prima cotta infantile per qualcuno più grande, un cantante, un attore, una persona che frequenta la famiglia. Jetsun adorava quel ragazzino che era obiettivamente molto bello e che di lì a poco sarebbe diventato il rubacuori delle adolescenti del paese: 180 cm, atletico, temperamento forte e atteggiamento sempre positivo nei confronti della vita, intelligente, tanto da laurearsi sia alla Boston University che a Oxford a pieni voti qualche anno dopo, senza essere mai visto fare il playboy in giro per le feste nel mondo come tanti altri eredi al trono. Il padre gli ha ceduto lo scettro nel 2006, quando lui aveva solo 26 anni, facendone uno dei regnanti più giovani del mondo e i sudditi lo hanno amato da subito perché si impegna molto nell’ascoltare i loro bisogni. Salito al trono, aveva però bisogno di formare una famiglia e assicurare un discendente.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.


Intanto, solo all’età di 10 anni, un giorno in cui in famiglia si rammentava quell’episodio divertente, Jetsun aveva scoperto che quel ragazzo per cui aveva la cotta a sette anni era l’erede al trono. Quando qualche anno dopo si trasforma in una ragazza bellissima, i familiari cominciarono a pensare che non era poi un’ipotesi così assurda che il principe la scegliesse come moglie, anche perché a Jetsun piaceva ancora molto (come a quasi tutte le ragazze del paese). Jetsun però non ne voleva parlare e si sentiva sotto pressione quando qualche familiare alludeva che avrebbe potuto aspirare alle nozze con lui. Per lei non era un calcolo di opportunismi vari come quelli che avevano portato la Corona britannica a selezionare Lady Diana. Per questo si è concentrato molto sullo studio, per non lasciare che il suo destino fosse legato alle decisioni di altri, e per avere un prestigioso piano B nel caso in cui non avesse mai sposato quel ragazzo. Così ha frequentato il Regent's College di Londra, dove ha studiato relazioni internazionali, psicologia e storia dell'arte ottenendo sempre i massimi voti. L’arte, passione di entrambi, sarà uno dei fattori che porterà le strade di entrambi a convergere.

Mentre frequentava l’università, a Jetsun Pema è capitato di incontrare ancora Jigme, che era appena diventato re. Da quello che si racconta lui è rimasto di stucco, folgorato come un cerbiatto dai fari di un’auto. Si sono salutati un po’ imbarazzati ricordando quell’episodio del picnic e hanno iniziato a parlare d'arte. Chi era presente racconta che lui non era in grado di levarle gli occhi di dosso. Forse aveva già deciso di chiederla in moglie ma ha frenato la lingua perché voleva che terminasse gli studi, sperando che nel frattempo non gliela soffiasse qualcuno. Jetsun non aveva nessuna intenzione di farsi portare via da nessuno, aspettava invece che lui si facesse avanti. E lui lo ha fatto nel 2010. Un anno dopo, a maggio, all’apertura dei lavori del Parlamento, il giovane re ha infilato nel suo discorso anche l’annuncio del suo fidanzamento: "Come re, è tempo per me di sposarmi. Dopo molte riflessioni ho deciso che il mio matrimonio si terrà entro la fine dell'anno”, ha esordito. “Molti avranno la propria idea di come dovrebbe essere una regina: straordinariamente bella, intelligente, aggraziata. Ciò che è più importante in ogni momento e per ogni individuo, è quello di essere un buon essere umano, e una Regina, deve essere irremovibile nel suo impegno di servire il Popolo e il Paese. Ho trovato una persona con tutte queste caratteristiche e il suo nome è Jetsun Pema, giovane, solare, gentile nel cuore e nel carattere. Queste qualità, unite alla saggezza che verrà con l'età e l'esperienza faranno di lei una grande servitrice della nazione”. E già applausi e felicitazioni.

Jetsun Pema e re Jigme si sono sposati il 13 ottobre 2011 a Punakha, circondati da centinaia di tulipani inviati in aereo dalla famiglia reale dei Paesi Bassi come omaggio di nozze. Durante la cerimonia, il re ha anche incoronato la sua sposa come regina del Bhutan col titolo Druk Gyaltsuen, Regina Drago. Anche se nel Bhutan la poligamia è consentita, il re ha dichiarato subito che non sposerò nessun'altra donna. A novembre del 2015 Jetsun ha annunciato di attendere il primo figlio, che è nato nel febbraio del 2016. Ora, con molta calma come una coppia normale, hanno avuto il secondo bebè: la prova che lui non la considera una mera “fattrice" di eredi al trono. Lei ora ha 30 anni e lui 40 e questa bella coppia è la ciliegina sulla torta di un piccolo paese non sviluppato industrialmente, ma autosufficiente ed ecologico, famoso per aver adottato il FIL, il misuratore della felicità del popolo che qui è ritenuta non dipendente dalla ricchezza. Per mantenere la sua purezza, il Bhutan, situato all'estremità meridionale dell'Himalaya orientale, con appena 790mila abitanti, scoraggia sia il turismo che l’immigrazione imponendo pesanti tasse di soggiorno a chi supera i confini. In poche parole, no, la tentazione di andare a vivere lì, che prende molti dopo aver letto le storie di questo paese che non è perfetto, ma ci si avvicina molto, non è facilmente realizzabile...

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip