Perché Buckingham Palace si sta organizzando per il rientro del principe Harry e Meghan Markle?

Secondo una fonte molto vicina alla Corona britannica, la fuga dei due duchi di Sussex starebbe per concludersi con un epilogo inaspettato...

Tutto ciò che poggia le basi sulla riservatezza, come la royal family britannica, si ammanta inevitabilmente di mistero e dà vita a ipotesi e teorie. Questa volta, l’immancabile “fonte vicina alla Corona” ha svelato qualcosa di molto interessante che lascia spazio a varie interpretazioni. Si tratta di una notizia che riguarda il possibile rientro all’ovile del principe Harry e Meghan Markle, aka le due spine nel fianco della regina Elisabetta II. La sensazione generale è che la sovrana, abituata agli scandali della famiglia – dal divorzio del figlio Carlo da Diana al coinvolgimento del principe Andrea con l’affaire Epstein – consideri il nipote e sua moglie gli unici elementi di disturbo in grado di compromettere davvero la solidità di una istituzione che si rinnova costantemente mantenendo però le cose come sono. Si è detto che la regina abbia approvato con entusiasmo le nozze del nipote con Meghan perché l’entrata di un membro bi-etnico nella famiglia avrebbe reso la Corona più rappresentativa della variegata popolazione del Regno Unito. Ma se ora Elisabetta sembra incaponirsi a volerla avere vinta è perché teme l’effetto domino della loro fuga, e soprattutto, l’imprevedibilità con cui Meghan sforna periodici colpi di scena destabilizzanti.

Da cosa si deduce il possibile rientro nei ranghi è presto detto: secondo la stessa fonte, che ha parlato col Sunday Times, uno staff interno a Buckingham Palace starebbe lavorando sugli accordi che i duchi di Sussex si impegnerebbero a firmare. Le condizioni proposte sono semplici ma tre in particolare sono importanti. Per cominciare, i due tornerebbero a vivere a Frogmore Cottage, la residenza ufficiale che gli è stata assegnata dalla regina. Però non potranno più acquisire lo status di membri senior, ossia non riceveranno più lo stipendio istituzionale previsto per quello che è un mestiere a tutti gli effetti. Si occuperanno di altro, prestigioso e remunerativo. Infine, il rientro prevederà una sorta di quarantena, un periodo di “decantazione” in cui verranno seguiti da esperti (forse anche psicologi?) che li aiuteranno a ritagliarsi un ruolo adatto alle loro aspettative. Per come stanno oggi le cose, sembra impossibile che Meghan accetti una situazione simile. Forse in casa Windsor si immagina e prevede qualcosa che noi, dall’esterno, non sappiamo, ma si può provare a ipotizzare. Ad esempio, che molto presto le ingenti spese che Harry e Meghan devono sobbarcarsi già solo perché esistono e non possono diventare due persone normali, non sono sostenibili con un mestiere normale, né come conferenzieri, ora che hanno firmato un contratto con l’agenzia che cura anche gli Obama, né per lei come attrice. Men che meno con le attività benefiche. Un’ipotesi più credibile di quella secondo cui la potente regina gli starebbe facendo terra bruciata intorno, per farli scendere a più miti consigli…

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip