Irriconoscibile, azzeccatissima, Emma Stone in Crudelia il nuovo film Disney

Un film tutto per sé: il personaggio di Crudelia De Mon arriva in primavera ed Emma Stone ci sorprenderà.

emma stone as cruella in disney’s live action cruella photo by laurie sparham © 2021 disney enterprises inc all rights reserve
Laurie Sparham

Mancano ancora tre mesi, è vero ma se amate i film Disney e soprattutto i personaggi forti e rock, quelli che lasciano il segno - diventando per alcuni bambini oggetto dei loro peggiori incubi e degli autentici miti per gli adulti - non potrete non gioiere alla notizia che a maggio la Disney farà uscire un film interamente dedicato alla figura di Crudelia. Si tratta proprio di Crudelia De Mon (Cruella de Vil nella versione originale), la ricca e viziata signora creata da Dodie Smith (1896-1990) nel suo libro femminista ante litteram I cento e i dalmata (1956) e divenuta poi celebre in tutto il mondo, quattro anni dopo, grazie a Walt Disney e al suo film d’animazione: La carica dei 101. Sboccata, anticonformista e originale in tutto, a cominciare dallo stile, entrava in scena facendo sfrecciare la sua Morgan scappottata per le vie londinesi di South Kensington fino ad arrivare a casa di Anita e Rudy, rispondere a un ‘come stai?’ didendo “miseramente, come al solito, superbamente a pezzi”, avendo in testa un unico obiettivo: ‘trasformare’ in pelliccia i figli degli adorati dalmata Peggy e Pongo.

Courtesy of Disney

“Io vivo per le pellicce! Adoro le pellicce!”, gridava spegnendo la cicca della sigaretta in un muffin, lasciando intravedere un tubino nero che spiccava su una pelliccia bianco panna oversize e sui guanti rossi. “Del resto – aggiungeva - esiste una sola donna in quest'orrido mondo che non le adori?”. Pensate ad affermare una frase del genere oggi e a come siano cambiati i tempi. A distanza di anni, dopo la versione cinematografica interpretata da Glenn Close diretta da Stephen Hereck, la donna con i capelli bianchi e neri è tornata, o meglio, tornerà, e avrà un film – Crudelia, appunto - tutto per sé. Ainterpretarla, sarà Emma Stone che dopo il successo e l’Oscar per La La Land e le diverse nomination come Migliore Attrice per il suo ruolo ne La Favorita, ritorna (si spera al cinema e non solo on demand) con un capolavoro nazional popolare diretta da Craig Gillespie, che questa volta ha lavorato sulla sceneggiatura di Kelly Marcel, autrice di film di successo come Saving Mr. Banks e Cinquanta sfumature di grigio. A noi è bastato guardare il minuto e mezzo di trailer per amarla.

“Fin dall’inizio, sapevo di vedere il mondo diversamente da tutti gli altri: non andava a genio a certa gente, ma io no ero per tutti. Forse hanno sempre temuto che diventassi una pazza”.

Un nuovo giorno offre nuove opportunità e lei è pronta a lanciare un messaggio citando un passo della canzone I’m a woman di Helen Reddy: “Hear me roar”.

“Ascoltami ruggire”, dunque, e noi non aspettiamo altro che vederla ruggire mentre lotta con tutta se stessa per arrivare al suo obiettivo, sfidando una società monotona e piatta che la vorrebbe omologata a perbenismi, abitudini, gusti, scelte e passioni. Il male che attrae e che conquista a suo modo, ci sono migliaia di libri e film a poterlo testimoniare, a cominciare proprio da un altro che ha aperto le porte a Crudelia e con cui si resta sempre in casa Disney, Maleficent, con una straordinaria Angelina Jolie. Se lì la sua antagonista era Michelle Pfeiffer, qui sarà Emma Thompson che vestirà i panni della Baronessa, anche lei con mise e accessori da #fashionissue, la direttrice di una prestigiosa casa di moda che strappa Crudelia dall’oscurità come stilista emergente. Paul Walter Hauser sarà invece il ladro di cani Horace insieme a Joel Fry (Jasper) e a Mark Strong (il Barone), oltre a Emily Beecham e Kirby Howell-Baptiste, ma al momento i loro ruoli non sono ancora stati annunciati. Da quel che abbiamo visto in quei pochi minuti, sarà ovviamente ambientato nella Londra degli anni Settanta e sarà studiato come se fosse una specie di prequel de La Carica dei 101, il racconto originale e divertente della stilista Crudelia De Mon, ossessionata dalle pellicce rigorosamente realizzate con il preziosissimo manto dei cani dalmata (Thomas Harris deve essersi ispirato a lei quando immaginò il pazzo nel suo Il silenzio degli Innocenti che voleva una pelliccia di pelle sì, ma umana).

Quel che ne verrà fuori sarà il suo lato più umano, ma “la verità” – come ribadisce dopo aver fatto sbandare più volte la sua macchina su Fulham Road ed essersi presentata a una serata di gala senza essere invitata, indossando un abito rosso e nero venuto fuori da una fiammata – è che lei è nata geniale: "sono nata perfida e un po’ folle. Sono Crudelia”. Prepariamoci, perché – come conclude prima di abbandonarsi a quella sua risata tipica – tutto questo “è solo l’inizio tesoro”.

This content is imported from YouTube. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip