Il principe Harry è arrivato a Londra senza Meghan, e sta già affrontando una serie di problemi

Il duca di Sussex è tornato a casa per il funerale del nonno, ma ad attenderlo ci sono tutti i guai che ha seminato in un anno.

Il principe Harry è tornato a casa, o meglio, quella che una volta era la sua casa, il Regno Unito su cui governa sua nonna, la regina Elisabetta, per partecipare al funerale del principe Filippo scomparso il 9 aprile. Il suo volo di linea British Airways da Los Angeles è atterrato a Heathrow nel pomeriggio di domenica, e nonostante il principe abbia mantenuto un basso profilo è stato notato subito dagli altri viaggiatori in aeroporto. Soprattutto, è stato impossibile non accorgersi che con lui non c'è la moglie Meghan Markle, alla quale i medici non hanno dato il permesso di imbarcarsi in un volo intercontinentale a causa dell’avanzato stato della seconda gravidanza. Pare che l’ex Rachel Zane di Suits, che avrà una bambina a giugno, abbia cercato di partire comunque per non lasciare affrontare la royal family a suo marito da solo, ma è dovuta restare nella loro villa di Montecito con il figlio Archie. Harry si trova quindi, nuovamente, nella famiglia da cui è fuggito ma senza l'appoggio di Meghan e in una situazione fortemente emotiva che potrebbe avere effetti di nostalgia (e di ripensamenti).

WPA PoolGetty Images

Appena arrivato, il principe è stato messo in quarantena e verrà poi sottoposto al tampone come previsto dai protocolli anti Covid del Regno Unito, ma anche se l’isolamento dovrebbe di regola durare dieci giorni Harry potrà assistere al funerale del nonno, che si terrà sabato 17 aprile in forma privata nella cappella di San Giorgio del Castello di Windsor, grazie a un’eccezione prevista nelle misure di sicurezza che accorciano i tempi quando l’arrivo dall’estero riguarda eventi “compassionevoli” come, appunto, delle esequie. Harry ha scelto come sede dell’isolamento la residenza di Frogmore Cottage che gli era stata assegnata dopo le nozze, a poca distanza da dove si trova suo fratello William con la famiglia, dopo aver transitato per qualche ora a Nottingham Cottage, dove nel 2017 si dichiarò alla futura moglie. I due fratelli non avrebbero dovuto incontrarsi fino a giugno, per la commemorazione della principessa Diana in occasione del suo 60esimo compleanno, ma la morte del Duca di Edimburgo ha accelerato i tempi e secondo le fonti, anche se la famiglia si è autoimposta una tregua, il principe William sarebbe intenzionato a chiedere spiegazioni al fratello riguardo le accuse di razzismo che sono state rivolte da Meghan alla famiglia reale durante la famigerata intervista rilasciata a Oprah Winfrey. Intanto, il primo problema che il principe Harry sta affrontando riguarda l’abito per il funerale del nonno, ed è più serio di quanto sembri. Secondo il protocollo, il duca di Sussex avrebbe dovuto indossare l’uniforme militare britannica, la cosiddetta Blues and Royals Uniform, la stessa con cui ha atteso all’altare Meghan Markle il 19 maggio del 2018 nella chiesa di San Giorgio a Windsor. Ma dopo la rinuncia al ruolo di membro senior della royal family, e il trasferimento negli Stati Uniti, Harry è stato privato del suo ruolo di capitano generale dei Royal Marines che aveva ereditato dal nonno (e che ora, salvo suoi ripensamenti, andrà alla principessa Anna, che sarebbe la prima donna a detenere il titolo), e di altre due posizioni militari onorarie. Harry ha militato per dieci anni nella Household Cavalry salendo al grado di tenente e prestando servizio in Afghanistan ed era molto fiero della divisa. Abbandonarla è stata una delle rinunce più dolorose del Megxit, per il nipote della regina Elisabetta, che adesso potrebbe essere costretto a partecipare alle esequie in abiti borghesi.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip