Il principe Andrea è stato denunciato per abusi sessuali: e adesso?

Una delle ragazze del giro di Jeffrey Epstein, al tempo minorenne, ha deciso di trascinare in tribunale il figlio della regina Elisabetta.

Alla fine Virginia Giuffre, una delle testimoni chiave del processo contro Jeffrey Epstein, ha deciso di denunciare per abusi sessuali il principe Andrea con cui è stata anche fotografata 21 anni fa, quando era ancora minorenne. Nella foto, che secondo la Giuffre sarebbe stata scattata in occasione di uno degli incontri sessuali organizzati da Epstein, c'è anche l'ex compagna del faccendiere, l'ereditiera Ghislaine Maxwell, ormai unica imputata nel processo dopo il suicidio di Epstein in cella il 10 agosto del 2019. Inizialmente il principe Andrea è stato solo citato nella testimonianza di Giuffre, in quella di un'altra donna che è voluta rimanere anonima, da un'altra delle ex ragazze coinvolte nella tratta di Epstein, Johanna Sjoberg, che ha dichiarato di essere stata molestata dal principe, e persino da un anonimo amico di Andrea stesso che ha raccontato il comportamento lascivo del principe durante le cene private con ragazze che si sedevano sulle sue ginocchia chiamandolo “Andrew darling”. Il figlio più viziato della regina Elisabetta ha provato in ogni modo a defilarsi dallo scandalo avvalendosi delle immunità che gli derivano dallo status di Altezza Reale figlio di una sovrana di stato estero, rifiutandosi anche di testimoniare negli Usa quando è stato convocato dall'Fbi, ma stavolta dovrà affrontare le conseguenze della sua frequentazione con il faccendiere Jeffrey Epstein.

Con questo colpo di scena le speranze del principe di ereditare il titolo di duca di Edimburgo lasciato vacante dal padre Filippo, che gli spetterebbe per una promessa di molti anni fa, e di uscire dall'esilio pubblico che gli ha imposto la Corona, diventano sempre più esigue. Non è ancora scontato che il principe debba subire un regolare processo, in base ai rapporti diplomatici fra Usa e Uk, ma sottrarsi ancora dalle accuse infliggerebbe comunque un danno di immagine alla corona britannica già alle prese con la pubblicazione imminente del memoriale del principe Harry. Secondo l'avvocato di Virginia Giuffre, David Boies, il reale britannico avrebbe abusato sessualmente di lei nella villa di Epstein a Manhattan, nella casa di Londra di Ghislaine Maxwell, e in altri luoghi nel 2001, quando aveva meno di 18 anni. Il principe Andrea ha sempre negato di aver avuto rapporti con lei e dichiara di non ricordarsi assolutamente di quella ragazza, che considera solo una delle tante che gli ha chiesto di scattare una foto con lui. "Virginia ha deciso di dare il suo contributo contro quelle situazioni in cui le persone ricche e potenti sfuggono a qualsiasi responsabilità per le loro azioni", ha detto l'avvocato di Giuffre, che non ha ancora specificato le richieste che faranno al giudice. "Vent'anni fa la ricchezza, il potere, la posizione e i contatti privilegiati del principe Andrea gli hanno permesso di abusare di una ragazzina spaventata e vulnerabile, senza che ci fosse nessuno a proteggerla", ha aggiunto. Per ora nessuna comunicazione è giunta da Buckingham Palace il cui portavoce, in passato, ha solo dichiarato che si tratta di chiacchiere che non meritano commenti. Nel frattempo si sta concludendo il programma di risarcimento delle vittime della tratta di Epstein, condannato postumo per reati sessuali, e sono già stati distribuiti, fra circa 150 persone, 125 milioni di dollari da un fondo costituito col sequestro dei beni del finanziere deceduto.

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip