Cosa mangiano a colazione i membri della royal family, uno per uno

Da Kate Middleton alla regina Elisabetta, tutti i riti mattutini (e qualche piccolo segreto).

Cosa mangiano a colazione i reali inglesi? Già la parola “inglesi” dà a questa domanda una connotazione specifica, per evocazione dell'English breakfast. Se poi la restringiamo sui membri della famiglia reale perché vogliamo sapere, ad esempio, cosa mangia Kate Middleton per avere quella linea dopo tre figli, c’è da aprire un fascicolo di informazioni, ma tutte imitabili. La colazione è il pasto più importante del giorno, dice una regola smentita e riconfermata a fasi alterne. La colazione spacca in due l’umanità, da una parte quelli che buttano giù un caffè e basta, dall’altra chi appena sveglio deve mangiare tanto per non arrivare svenuto alle 10.00. I reali appartengono alla seconda categoria ma nei modi più svariati. Nei momenti di relax estivo, il principe Filippo, per il quale la colazione era sacra, ha sempre amato friggersi da solo le sue pietanze. Un ex maggiordomo reale, Charles Oliver, ha racconta una curiosità esilarante ma così tipica del dissacrante duca di Edimburgo: quando partiva per un viaggio ufficiale si faceva imballare nel bagaglio la sua padella elettrica antiaderente con coperchio di vetro con cui si preparava da solo, per colazione, pancetta, uova e salsicce cotte come voleva lui e con i suoi ingredienti, nella camera d’albergo. Quando era a casa, nelle tranquille mattinate di vacanza a Balmoral si preparava persino rognoni e frittate. Una colazione un po’ pesante, da rude marinaio quale era stato, e per questo derideva il figlio Carlo per l'alimentazione tendente al biologico salutista, un po’ autodidatta. Il principe Carlo non salta e non cambia mai colazione, anche perché poi non mangia nulla a pranzo. Secondo il suo ex chef personale, Mervyn Wycherley, Carlo mangia ogni mattina tè e frutta e, immancabilmente, un uovo alla coque bollito per esattamente quattro minuti, di provenienza del suo pollaio personale biologico della tenuta di Highgrove. Per essere sicuri che l’uovo abbia la consistenza perfetta ne vengono preparate almeno tre per volta (a volte si arriva a presentargliene otto) e il principe le batte tutte col cucchiaino per scegliere quella ideale. Sempre dal pollaio di famiglia, provengono le uova che mangia la mattina sua moglie Camilla, che però le adora strapazzate. Quando fanno tardi la sera per un impegno ufficiale, la coppia opta per un brunch a base di uova al forno con formaggio, accompagnate dal tè. Dall’altra parte dell’oceano, Meghan Markle e il principe Harry condividono la stessa colazione. O meglio lei ha iniziato lui all'alimentazione ancora più salutista di quella del principe Carlo, ben diversa da quella a cui era abituato nel Regno Unito. Il loro rituale mattutino inizia con una tazza di acqua calda con una fetta di limone, e solo dopo almeno mezz’ora i duchi di Sussex fanno colazione con latte di mandorla o di soia, a cui aggiungono avena integrale, banane e sciroppo d'agave.

Sulla colazione, il principe William e Kate Middleton hanno posto le basi della loro relazione. Quando erano in college lui voleva conoscerla meglio nel modo meno compromettente possibile. Per cui invece di invitarla a cena, cosa che avrebbe scatenato l’attenzione generale, la invitava a colazione nella mensa del St Andrews dove potevano chiacchierare senza imbarazzo, magari anche con altri compagni di studio. Scoprirono così di amare entrambi il muesli. William è infatti combattuto fra il salutismo paterno e il fritto a oltranza del nonno, per cui alterna i due tipi di colazione e lascia alla moglie il compito di gestire la corretta alimentazione dei figli. Kate prepara personalmente un grande smoothie mattutino da dividere fra tutti i cui ingredienti sono: frutta mista, cavoli, spinaci, lattuga romana, coriandolo, succo di mirtillo e un pizzico di alga spirulina ricca di proteine, antiossidanti e vitamina B12. Infine, quella che può dare lezioni a tutti su cosa mangiare per sopravvivere qualche era geologica è la regina Elisabetta. The Queen inizia la giornata con una tazza di tè Earl Grey senza latte e senza zucchero e un paio di biscotti. Si tratta solo del carburante per avviare il motore perché, quando è pronta, prende la vera colazione nella sala da pranzo privata a Buckingham Palace, a base di cereali, yogurt, pane tostato e marmellata. Attenzione però a quello che potrebbe essere il segreto della sua longevità. La regina è ghiotta di aringhe affumicate e benché sia un alimento dal sapore forte, ha iniziato a mangiarle a colazione sin da quando era con la sorella Margaret al castello di Windsor durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo tipo di pesce, soprattutto se conservato, contiene una quantità straordinaria di Omega 3, gli acidi grassi che aiutano a prevenire l’innalzamento dei trigliceridi, la depressione, tutte le forme di demenza, la sindrome da deficit di attenzione-iperattività e l'asma. E questo piccolo dettaglio spiegherebbero molte cose, sulla longevità della sovrana.

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip