La favola di Antalya e Frederick, i due innamorati con il sangue più blu del mondo

La storia generazionale di due giovani sposi con un passato familiare che più nobile di così non si potrebbe.

Alla fine di settembre del 2020 c'è stato un royal wedding i cui sposi non erano conosciuti da molti perché vivono con grande riservatezza. Sono l’Onorabile Antalya Nall-Cain e il principe Frederick Alexander di Prussia, che si sono scambiati il “sì” nella chiesa di St John’s Church a Lemsford, un borgo nell’Hertfordshire. Sentire parlare di Prussia oggi, un luogo che gli studenti faticano a indicare dove fosse, sulla carta geografica, fa un certo effetto. Ma ci sono dinastie di sangue blu che sopravvivono in mondi paralleli e i cui i membri vengono definiti ancora con appellativi come imperatore, principe e principessa, regina e re, anche se i loro troni non esistono più da tanto tempo. Nel loro Dna portano i geni di personaggi storici che si studiano nei libri di scuola e se il matrimonio di Antalya e Frederick si fosse tenuto prima del 1918, durante la Belle Époque, sarebbe stato un evento nazionale. Chi sia Antalya Nall-Cain, ora diventata Antalya von Prussen, e il perché suo marito Frederick Alexander venga chiamato “principe di Prussia” è una storia affascinante che coincide in alcuni punti. Antalya Nall-Cain, nata nel novembre del 1987, è figlia della modella degli anni 70 Isabel Maria Lorenzo, newyorkese di origini germano-cubane, e del pari d’Inghilterra Charles Nall-Cain, barone di Brocket. Il padre di Antalya, rimasto orfano di padre a nove anni, è diventato barone a 15 dopo la morte del nonno nel 1967, e col titolo ha ereditato anche l’immensa dimora di Brocket Hall nell'Hertfordshire, un nome che può suonare familiare agli appassionati di serie tv. Si tratta infatti della residenza in cui si ritira Lord Melbourne, il primo ministro britannico nella serie Victoria (interpretato da Rufus Sewell), al quale la sovrana era molto legata. All’interno di quella dimora si sono svolti alcuni degli scandali più appetitosi dell’aristocrazia inglese dell'epoca, come la famigerata relazione fra Lady Caroline Lamb, la moglie di Melbourne, e il poeta Lord Byron. Il giovane barone di Brocket è cresciuto lì. Negli anni 80 era un rinomato sciupafemmine del jet set internazionale che si occupava di commercio d'auto e al quale si invidiava il parco di 42 Ferrari. Nel 1982 portò a vivere a Brocket Hall anche la sua bellissima moglie Isabel Maria Lorenzo, che lasciò la carriera di modella per diventare una lady. Lì nacquero i loro figli, prima Alexander, poi Antalya, e infine William. Dopo il terzo, Isabel Maria cominciò a diventare dipendente dagli antidolorifici e finì nel tunnel della tossicodipendenza. Intanto gli affari non andavano molto bene per il barone che nel 1994 si cacciò in un guaio: simulò il furto di due auto per ottenere il rimborso assicurativo ma venne scoperto e condannato a cinque anni di prigione. Intanto era finito anche il matrimonio con l’ex modella, che nonostante i problemi di dipendenze ottenne l’affido dei tre figli. Se li portò con lei a Porto Rico mentre l’ex marito scontava la sua condanna, che venne poi ridotta a due anni e mezzo. Antalya aveva sette anni quando lasciò Brocket Hall e poco per volta, mentre era dall’altra parte del mondo, quasi dimenticò il padre fino a quando non trovò un trafiletto di giornale nascosto dalla madre in cui si diceva che era stato ferito da un altro carcerato. A causa dei problemi della madre, Antalya fu prima messa in collegio, poi a 16 anni andò a vivere nella famiglia di un’amica ed è poi tornata nel Regno Unito col fratello maggiore, mentre il fratello minore è rimasto a Porto Rico. Non è stata un’infanzia facile, la sua. Ma ha ristabilito un legame col padre e a 21 anni, in Inghilterra, ha avuto una storia d’amore con un altro giovane aristocratico. A 23 Antalya, che è una ragazza alta, bella e appariscente, è stata protagonista di una brutta avventura: era in un club con suo fratello Alexander quando ha perso i sensi. Due malintenzionati, che non si erano accorti che fosse accompagnata, le avevano versato nel drink la droga dello stupro per poterne approfittare, ma per fortuna suo fratello è accorso a salvarla. Delle vicende di questa famiglia si parlò molto negli anni 90, nel Regno Unito, ed è anche per questo che oggi Antalya ci tiene molto alla sua privacy, rilascia poche interviste in cui dice sempre di non voler essere identificata solo con la storia dei suoi genitori e gestisce un profilo Instagram bello ma enigmatico. La dimora della sua infanzia, Brocket Hall, è ora un albergo perché per saldare tutti i debiti il padre l’ha affittata a una società con un contratto di 60 anni. Antalya ne tornerà in possesso quando sarà ultranovantenne. Il barone, comunque, si è poi riciclato come personaggio televisivo facendosi notare nei reality show e scrivendo la sua biografia, che ha riscosso molto successo. Ha sposato la fotografa di viaggi Harriet Warren, con cui ha messo la testa a posto.

Antalya Nall-Cain teenager con il padre Charles e i fratelli Alexander e William
Paul HarrisGetty Images

Siccome il sangue blu chiama sangue blu, Antalya si è poi innamorata del principe Frederick Alexander di Prussia, che ha una storia molto più lineare della sua ma non meno avvincente. Frederick è figlio del principe Andrea di Prussia, che a sua volta è nipote di Guglielmo II, l’ultimo imperatore tedesco e ultimo re di Prussia. Guglielmo II era però anche il nipote della regina Vittoria da parte di madre. Quando l’impero tedesco di dissolse con il congresso di Versailles che fece seguito alla Prima Guerra Mondiale, l’imperatore Guglielmo andò a vivere in Olanda ma i discendenti rimasero in Germania fino al nonno di Frederick, che si chiamava come lui, e che ha una storia interessante. Da ragazzo studiava a Cambridge sotto il falso nome di Conte von Lingen. Ma quando scoppiò la Seconda Guerra Mondiale, nel 1939, fu scoperto, arrestato e internato perché tedesco. La Germania di Hitler era il nemico, e lui avrebbe potuto essere una spia. Fu spedito in un campo di internamento nel Québec, in Canada, e dimostrò l’impostazione familiare al comando, ormai quasi genetica, facendosi eleggere capo campo dagli altri detenuti. Finita la guerra, tornò nel Regno Unito dove chiese la cittadinanza britannica. Visse con il nome George Mansfield, anche se sui documenti era Frederick von Prussen, e si sposò con una nobile irlandese con un’altra grande storia alle spalle. Era Lady Brigid Guinness, la figlia più giovane di Rupert Guinness, conte di Iveagh e uno degli eredi del famoso birrificio di Dublino. Quando Antalya Nall-Cain e il principe Frederick Alexander di Prussia si sono sposati, lei ha indossato la Brocket Tiara, come tutte le spose dei discendenti della casata prussiana. La cerimonia è stata sobria, e da allora non hanno più fatto parlare di sé. Chissà se quando i loro figli andranno a scuola riusciranno a convincere i compagni, quando ci arriveranno con il programma di storia, che nelle loro vene scorre il sangue della regina Vittoria, dell’Imperatore Guglielmo II e del fondatore del birrificio Guinness.

This content is imported from Instagram. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.


This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gossip