Anthony Bourdain e il mistero dell'eredità sparita (da un testamento colmo di tenerezze)

Un documento stilato nel 2016, in piena love story con Asia Argento, con una grossa certezza (la figlia), un saluto alla moglie e non poche sorprese che ora suscitano domande.

image
Getty Images

Ci sono personaggi amatissimi che lasciano misteri dopo la loro morte. Forse Anthony Bourdain è uno di questi? Sta cominciando infatti a suscitare commenti la notizia secondo cui, all’apertura del testamento dello chef newyorkese al Manhattan Surrogate’s Court, si è scoperto che il suo patrimonio non ammontava ai 16 milioni di dollari che si stimavano quando era vivo, ma a 1,2 milioni. Secondo quanto riporta Page Six, la cifra sarebbe divisa in 425mila dollari di liquidi in conti bancari, 35mila in investimenti finanziari, 250mila in beni personali, e 500mila in beni immateriali, come le royalties dei libri o dei programmi televisivi, come Parts Unknown della CNN, di cui doveva girare una nuova puntata a Strasburgo, il giorno del suicidio.

Anthony Bourdain con l’ex moglie Ottavia Busia
Getty Images

Non si sa nulla invece, dell’appartamento sulla 94esima a New York che Anthony Bourdain aveva comprato nel 2014 con la moglie, e sul quale pare che gravi ancora un mutuo di un milione di dollari. L’erede principale del celebre chef, che si è tolto la vita a 61 anni l’8 giugno del 2018 a Strasburgo, è la figlia Ariane di 11 anni, di cui sarà esecutrice testamentaria la madre Ottavia Busia, che probabilmente verrà anche designata come amministratrice dei beni fino alla maggiore età di Ariane. Alla Busia spetta ancora qualche diritto nella dolorosa questione anche perché il divorzio da Bourdain non era ancora stato formalizzato. In particolare (e fa un po’ tenerezza) Bourdain, che stilò il documento nel 2016, mentre era già legato ad Asia Argento, ha lasciato alla madre di sua figlia il grosso bottino di miglia aeree omaggio accumulate nei sui tanti viaggi. Chiedendole di usarli “nel modo in cui lo avrei fatto io”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito