Come si formano le doppie punte così si sconfiggono

«Fondamentale è usare SEMPRE un protettore termico perché il calore ha un effetto devastante sui capelli».

Più sono grossi più sono soggetti alle doppie punte. Se poi si utilizzano elastici stretti e/o di gomma, ci si sottopone a colorazioni, schiariture, permanenti e stirature (molto) chimici, non si usano spazzole in fibre naturali né sieri che proteggono da calore, cloro, salsedine, sole, vento i capelli saranno sempre più deboli e danneggiati. Abbiamo chiesto a due esperti del settore di spiegarci come prevenire o curare, anzi cicatrizzare, le doppie punte.

# Doppie punte - cause. «I motivi per cui si formano le doppie punte sono in particolare il calore diretto, senza protezione, del phon e della piastra, le asciugature prolungate, l'utilizzo di spazzole con setole non naturali, ma anche un taglio sbagliato. Non bisogna sfilare i capelli perché il taglio in diagonale non taglia il tronco in modo netto e, così facendo, lo svuota e lo sfibra», spiega Gianni Loda, direttore artistico di Framesi.

## Doppie punte - prevenzione. «Bisognerebbe lavare i capelli meno di frequente (1), con acqua tiepida (2), asciugarli tamponandoli (3) e il più possibile all'aria (4). Per farci un'idea dello stress che i capelli subiscono immaginiamo dei capelli lunghi 40 cm. I capelli crescono un cm al mese, ciò significa che le punte di questi capelli hanno 40 mesi e hanno ricevuto circa 320 detersioni. Se prendessimo un maglione in cashmere e lo lavassimo 320 volte e lo asciugassimo 320 volte con il phon capiamo bene quanto sarebbe rovinato. NB: spuntare i capelli ogni due mesi è super consigliato (5)», prosegue Loda.

### Doppie punte - rimedi. «Fondamentale è praticare una detersione leggera e usare prodotti che cicatrizzino le doppie punte. Framesi propone una linea ad hoc all'olio di girasole che ricompatta lo stelo e Repair Velvet è il prodotto di questa linea che in assoluto sigilla le doppie punte. Poi non dobbiamo mai dimenticare i protettori termici perché il calore, si sa, ha un effetto devastante sui capelli, e un balsamo o una maschera reidratanti».

#### Doppie punte - ricostruzione. «Se i capelli sono molto rovinati allora propongo una ricostruzione. Nel mio caso si tratta di un trattamento in tre fasi a base di cellule staminali vegetali e acido ialuronico che ricopre il capello con un film idrolipidico che ricompatta lo stelo. Se siamo in una situazione più grave, invece, propongo il taglio delle doppie punte».

##### Doppie punte - calore. L’ultima tendenza in fatto di doppie punte è la piastra Split Ender (Talavera, 199 euro). Evoluzione epocale, secondo i produttori, in realtà spiega Loda: «la lama incandescente brucia le doppie punte, che tendenzialmente spuntano verso l'esterno delle ciocche, ma allo stesso tempo, come si faceva un tempo passando la fiamma di una candela contro squama, scotta e brucia i capelli e in questo modo rigenera doppie punte. In un primo momento il risultato è buono, poi però sottoponendo i capelli, a 100° C, li gonfi di ossigeno e alla fine esplodono», conclude Loda.

###### Doppie punte - alimentazione. «Se mangiare molti zuccheri e/o cibi raffinati può causare l'indebolimento dei capelli e la formazione di doppie punte, al contrario, assumere alimenti di alta qualità e ricchi di vitamine (B, zinco, rame, manganese e selenio) è un ottimo modo per nutrirli e averli sani e corposi. NB: quando il corpo è disidratato, i capelli possono diventare secchi e fragili», spiega Jo Robertson, ghd Head of Education.

####### Doppie punte - fumo. «Oltre a essere dannoso per tutto il corpo, fumare fa male anche ai capelli. Lo stesso vale per lo stress. Un sovraccarico di pensieri e preoccupazioni esaurisce le preziose sostanze nutritive dei capelli, elementi di cui hanno bisogno per mantenersi in salute, protetti e liberi dalle doppie punte», conclude Robertson.

Da distribuire sui capelli lavati e tamponati, ha proprietà emollienti e ristrutturanti: Hydro Nutrive Siero Illuminante contro le Doppie Punte, Eksperience (26,30 euro in salone).

Grazie all'olio di girasole, all'acido ialuronico e alle proteine della mandorla ripara i capelli sfibrati e danneggiati, reidrata e illumina i capelli secchi e opachi: Morphosis Repair Velvet, Framesi (17,50 euro in salone).

Tagliare o non tagliare? Questo è il dilemma! Questo trattamento rinforza le lunghezze, sigilla le doppie punte, dona lucentezza e rende i capelli morbidi e disciplinati: Elvive Crema Bye-Bye Spuntatina, L'Oréal Paris (4,99 euro).

Arricchito con olio di camelia e filtri UVA/UVB, restituisce immediatamente vitalità ai capelli sfibrati, riparando le doppie punte: Bb.Save the Day Fluido protettivo e riparatore, Bumble and Bumble (39 euro da Sephora).

Grazie al Thermo-Marine Bonding System, avvolge la fibra del capello ricompattandola e riempiendo le zone spezzate o indebolite, riparando così le punte danneggiate: Advanced Split End Therapy, ghd (25 euro).

Contiene Acqua costituzionale biologica di Arancio che apporta energia e vitamine, olio biologico di argan, latte di cocco, proteine del riso e del grano che rafforzano la cuticola e un principio attivo derivato dalla carruba che dona elasticità e rafforza la fibra: Crème Concentrée, Biomed Hairtherapy (19,50 euro).

Grazie alla sua formulazione a base di radice d’angelica e oli naturali, protegge i capelli fragili dalle doppie punte, restituendo texture e brillantezza: Ricarica Naturale Potere Anti Doppie Punte Shampoo, Sunsilk (2,49 euro).

In apertura foto di Unsplash (Natalia Figueredo)

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli