Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

"I tagli capelli 2018 si salveranno solo con la schiuma migliore di sempre"

Parole (e boccoli) di una portatrice sana di ricci XXL: vi racconto come mi sono "disintossicata" dalle piastre liscianti...

Imaxtree

Cronache da un’ex piastratrice cronica, racconti da un’ex stiratrice scelta, storie di un’ex liscia artificiale finita bene, cioè riccia, cioè naturale. Okay, partiamo dal principio ovvero dalla letterale febbre del sabato sera, quella che durante l’adolescenza ti obbligava a invocare tutti i santi in paradiso e tutte le mani di casa (madri, sorelle, zie, amiche…) per aiutarti a stirare quella montagna di boccoli per cui eri ingrata a madre natura. In ferro puro o la versione ingentilita in ceramica (arrivata solo anni e N stirature dopo), la piastra lisciava tagli capelli 1990. Sì, gli stessi riccioli che sarebbero diventati splendidi (autostima, su) tagli capelli 2018 ricci, mossi, ondulati come dopo un pomeriggio al sapore di sale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quindici anni a ricercare i tagli moda migliori per i capelli tendenti al liscio (forzato) e un presente perso tra i meandri di Google e i saloni di parrucchieri da sogno a sperare di trovare la schiuma capelli ricci migliore, la mousse modellante ad hoc per onde sooo wavy, phon diffusori dalle forme surreali(stiche). La schiuma per capelli fa male? Sì, se non la uso. Effetto Telespalla Bob dei Simpsons immediato. Per questo, voilà le 4 schiume per capelli mossi naturalmente o wannabe riccissimi.

Tagli capelli mossi 2018 = lo spray per beach waves… dell’altro mondo. Dopo anni di diffidenza dagli spray per capelli a base di sale australiano, ne ho provato uno e adesso vorrei tornare indietro al giorno in cui - esattamente - mi sono imposta di non usarli. Ma-perché-perché-perché?! Lo nebulizzo su tutta la chioma, dopo averli asciugati per qualche minuto, quindi a ciocche ancora umide. Poi mi guardo allo specchio e mi maledico per non averlo iniziato ad usare prima. Sì okay, mi faccio anche tanti selfie… Australian Salt Spray di David Mallett.

Courtesy Photo

Tagli capelli mossi 2018 = la mousse che definisce le ciocche senza pietrificarle. Ne applico due noci generose sui capelli completamente bagnati, da metà chioma fino alle punte. “Pettino” con le mani e procedo con l’asciugatura. Diffusore, ONLY. Mousse Expert Ricci di Franck Provost (6,30 euro su Amazon).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

Tagli capelli mossi 2018 = lo spray per onde tonicissime… almeno quelle! Tralasciando il fatto che tra gli ingredienti ci sono le bacche di goji (chi non fa fuori N pacchetti di bacche di goji a settimana?!), vedo i miei ricci molleggiare tanto da far invidia pure a Celentano. Ne spruzzo un bel po’, shakero e modello con le mani e asciugo, magari sotto il sole (solo quando fa bello, ovvio). Stylista #Curls di L’Oréal.

Courtesy Photo

Tagli capelli mossi 2018 = la mousse che resiste a centilitri su centilitri di pioggia. Ti svegli, apri l’app del meteo e vedi nuvoloni con contorno di goccioline a tutto spiano, esci dalla doccia e ti tuffi in una montagna di crema ops mousse volume XXL e tenuta eXXtra forte. Lucida, compatta ma soprattutto resiste alle correnti gravitazionali. BY Bodifying Mousse di Framesi.

Courtesy Photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli