"Ho provato tutti i trattamenti capelli 2019 = esperienza (rigenerante) della vita"

Peeling alla camomilla, impacchi d'urto all'estratto di caviale, mousse ricci riparatrici... Su quali prodotti puntare al nostro back to office?

Street Style - LFW September 2018
Getty ImagesEdward Berthelot

L’estate è la stagione del relax, ma per le nostre chiome non sempre è un momento altrettanto felice. Sottoposti a stress termici, tuffi salati e poche attenzioni ci lanciano veri e propri SOS. Abbiamo incontrato gli hairstylist delle dive per farci raccontare le novità trattamenti capelli 2019 da fare in salone e i migliori prodotti per capelli sfibrati da utilizzare à la maison come mantenimento o azione d'urto. Dal ristrutturante capelli migliore ai prodotti efficaci per capelli secchi, voilà la nostra selezione + tips dagli esperti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#Rinascita Deluxe. Secondo Denis Guazzo, hairstylist Jean Louis David, «se l’obiettivo è ricostruire la struttura della fibra capillare un ottimo risultato si avrà con il nostro trattamento capelli Go Repair (a partire da 28 euro) che grazie a un ingrediente di eccezione, l’estratto di caviale, agisce sulle catene di cheratina di cui sono composti i capelli, riparandoli in profondità. Oltre a idratare e nutrire i capelli grazie al contenuto di burro di argan, a trattenere acqua e lipidi all’interno della fibra capillare mantenendola morbida e setosa è un rituale personalizzabile: l’esperto, infatti, dosa sapientemente gli ingredienti in base al grado di sensibilizzazione dei capelli e alla loro lunghezza. Il trattamento va ripetuto una o due volte per le prime due settimane e poi basta una volta al mese per il mantenimento”.

#Cura Sartoriale. Al rientro dalle vacanze Stefano Lorenzi, direttore creativo Aldo Coppola, consiglia alle sue clienti uno dei tre grandi must del suo salone: “il trattamento 100% naturale Hair Therapy (da 35 euro) consiste nel miscelare su misura erbe nutrienti ed emollienti e olio essenziale di camomilla che andranno applicate sulle lunghezze, mentre a livello del cuoio capelluto si eseguirà un peeling con un’emulsione specifica; in caso di capelli sottili, disidratati e debilitate indicatissime sono le fiale Hair Mineral, che contengono estratti minerali. Il trattamento (da 22 euro) può iniziare in salone e la cliente può continuarlo a casa (12 fiale 39 euro); infine per le chiome ricce e crespe proporremo il trattamento capelli Hair Protector che, contenendo collagene, rende i capelli più lucidi e disciplinati (65 euro). A casa e per tutte le tipologie e/o problematiche capillari, infine, consigliamo Mousse Repair, una schiuma ristrutturante da applicare prima dell’asciugatura senza risciacquare”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy photo

Fa da scudo al calore di phon e piastra: Go Repair Nectar Damaged Hair, Jean Louis David Professional (da 26 euro). Nutre i capelli mantenendone l’idratazione naturale: Infusion Elements Repair Mousse, Aldo Coppola (75 euro il 350 ml, 22 euro il 50 ml). Con l’estratto di fiori di loto: Morphosis Ultimate Care Shampoo, Framesi (22,50 euro). L’Erbolario Acido Ialuronico Luce & Volume Crema Balsamo Effetto Filler con cheratina vegetale, cocco e il 96% di ingredienti di origine naturale (14 euro).

#Massima Attenzione. “Se non ci siamo prese cura dei capelli durante l’estate, ovvero non abbiamo usato prodotti di suncare durante le vacanze, in autunno il colore sarà sbiadito o avrà assunto delle gradazioni giallo e/o arancio. In questo caso il trattamento professionale Morphosis Ultimate Care di Framesi (22,50 euro in salone) andrà, grazie all’acqua di fiore di loto, a un derivato della vitamina C e a micro proteine vegetali in esso contenuti, a ricreare la naturale idratazione dei capelli, agendo come perfezionatore istantaneo della fibra. Inoltre grazie alla tecnologia Color-Save andrà a prolungare la luminosità del colore”, spiega Sabrina Arvizzigno, titolare di Arvi's Framesi Boutique a Milano.

#Seconda Chance. Alessandro Fratini, hairstylist Alfaparf Milano non ha dubbi: “Quando devo rivitalizzare i capelli spenti propongo il trattamento Cellula Madre di Alfaparf Milano (a partire da 40 euro) che va a idratare e a richiudere le squame. Userò poi il Nutritive Low Shampoo, il Nutritive Leave-in Conditioner, la Nutritive Mask e il Nutritive Detangling Fluid che vanno a nutrire i capelli danneggiati dal sole o dal cloro o dall’acqua salata. Come non commettere di nuovo lo stesso errore? Usando prodotti che contengono una protezione UV”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy photo

La vitamina E unita alla formula Pro-V di Pantene rende i capelli più resistenti ai danni da spazzola, mentre la sua formula leggera li nutre senza appesantirli e li rende super lucenti: Olio Secco con Vitamina E, Pantene (7,40 euro). Arricchito di ceramidi, ingrediente prezioso utilizzato anche nello skincare, va a creare un film intorno alle cuticole esterne: Thermo Repair Top Up, Jean Paul Mynè (trattamento in salone da 30 euro). Arricchito con olio di jojoba, olio di macadamia, estratto di tè verde e alcuni estratti dei semi di pisello, questo spray condizionante senza risciacquo, nutre, disciplina, lucida e dà volume ai capelli: Argan In Burro Nutriente, So One by Soco Professional (16,20 euro).

#Step by step. “Quando i capelli sono danneggiati e spenti in particolare se sono fini proponiamo Résistance Thérapiste di Kérastase nello specifico il rituale di ricostruzione Reverse-Care (da 15 euro) che consiste in un primo step trattante con il Soin Première, seguito dalla detersione con Bain e perfezionato da Sérum. In particolare quest’ultimo, che combina un agente idratante a base di olio e un top-coat cremoso che sigilla le punte, è molto efficace per ricostruire i capelli sottili e sensibilizzati. La cliente, poi, potrà usare questi prodotti anche a casa per ottimizzare il trattamento capelli riparatore eseguito in salone”, racconta Pia Beruschi, hair directory del Centro Degradé Conseil.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#Potere Sinergico. “Per ristabilire la struttura dei capelli dopo averli esposti al sole, dopo i bagni al mare e dopo stress dovuti, per esempio, all’utilizzo della piastra Oxilock Plasma Amazing di Jean Paul Mynè (da 30 euro) riesce, attraverso un blend di acidi organici insieme all’equiseto, a rinforzare e ricostruire la cheratina all’interno del capello. Crea, invece, un film intorno alle cuticole esterne il Thermo Repair Top Up (da 30 euro), arricchito di ceramidi, ingrediente prezioso utilizzato anche nello skincare. Infine, per completare la cura degli capelli andremo a utilizzare uno dei prodotti Hug, nuova linea di styling a base di ingredienti ricavati dai longevity food come il goji e il melograno, come All you Need, una sorta di gloss che lucida ed elimina il crespo, che va a svolgere una funzione riparatoria e ricostruente del capello”, spiega Marco Migliorelli, Global Artistic Director per Jean Paul Mynè che aggiunge che per avere la loro massima efficacia i trattamenti Oxilock Plasma e Thermo Repair dovrebbero essere ripetuti quattro volte nel giro di un mese e mezzo.

Courtesy photo

Formulato con una base lavante morbida, offre ai capelli secchi un’idratazione super rendendoli più facili da pettinare, più morbidi e lucidi: Karité Hydra Shampoo Idratazione Brillantezza, René Furterer (17 euro). Usato regolarmente questo trattamento rinforzante e ristrutturante della fibra per capelli danneggiati permette alla chioma di ritrovare forza e vitalità: Semi di Lino Reparative Lotion, Alfaparf (6 fiale da 13 ml 31,90 euro in salone). La sua formula, per il 20% composta da aloe vera, protegge e idrata il fusto del capelli e riequilibra il cuoio capelluto, mentre gli estratti di foglia di ortica e di semi hanno proprietà nutrienti e rinforzanti: Aloe Maschera Idratante, Equilibra (5,99 euro).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#Passami l'olio. Incontriamo poi Simone Scasso, hairstylist team Soco Professional presso il salone Libertà di Stile a Venezia. “Al rientro dalle vacanze alle clienti con capelli rovinati proporrò in salone, ma anche come trattamento domiciliare, il Keratin Goji (16,20 euro) e l’olio Argan Plus (30,90 euro), entrambi di So One. Il primo è un siero ispessente che, usato in stratificazione, va a dare maggiore spessore e densità al capello, mentre il secondo, che è un concentrato di olio di argan, va applicato a mo’ di impacco o in aggiunta alle colorazioni per nutrire i capelli e renderli più lucidi e pettinabili. Ottimo per proteggere, rendere setosi e chiudere le squame dei capelli è anche il burro nutriente Argan In (16,20 euro) in spray che contiene anche olio di jojoba, olio di macadamia, estratto di tè verde e alcuni estratti dei semi di pisello (16,20 euro), mentre per una buona ristrutturazione post sole e per ravvivare il colore molto indicate sono le maschere rigeneranti Smart Plex (25 euro) che hanno una pigmentazione diretta che agisce in 5 minuti”.

#Colore Vivo. “Se la colorazione ha perso smalto, occorre rifarla ma, se i capelli sono molto rovinati è meglio prima correre ai ripari con trattamenti ad hoc. Nell’attesa si può restituire loro lucentezza utilizzando il Gloss, un servizio esclusivo Jean Louis David passepartout per un effetto specchio immediato. Una volta rifatto il colore, ogni due o tre lavaggi, è buona norma riaccenderlo con un prodotto ad hoc. Noi usiamo il Booster Intensificatore del Colore (da 18 euro) disponibile in Cioccolato, Ramato e Dorato. Ottimo anche per intensificare il colore naturale contiene pigmenti che, oltre a nutrire la fibra capillare, restituiscono luce, brillantezza e intensità al colore. Come si usa? Applicato dopo lo shampoo si lascia in posa due minuti prima di risciacquare abbondantemente», spiega Denis Guazzo, hairstylist Jean Louis David. “Se abbiamo bisogno di rinfrescare il colore dopo l’estate usiamo la linea Doc Color di Jean Paul Mynè, un colore capelli vegano molto delicato con un alto contenuto di aloe all’interno che lavora insieme a Navitas Organic Touch, dello stesso brand, una colorazione organica al 98% e semipermanente che è la soluzione migliore per “riattivare” i pigmenti”, conclude Migliorelli.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli