Lezioni di trucco: 7 motivi che spiegano perché si è più belle senza

Dopo 17 anni di makeup-routine perpetua ecco cosa succede quando si decide di dire basta (almeno per una settimana).

image
Courtesy photo

Nuoce gravemente all’autostima. Potrebbe essere questo il monito grafico da applicare sulle etichette dei cosmetici. Ebbene sì, truccarsi può essere controproducente. Lo ha scoperto Erin La Rosa, giornalista di Buzzfeed America, che ha deciso di disintossicarsi dal makeup dopo 17 anni di beauty-routine perpetua. Almeno per una settimana. Lo ha fatto condannando per prima cosa i cliché che scambiano donne truccate per donne insicure. Continuando con la retorica vanesia e terminando con la sua verità: «truccarmi mi fa semplicemente sentire più a mio agio. Mi trucco dall’età di 12 anni e il makeup è sempre stato parte viva della mia routine d’infanzia: non credo di ricordare mia madre che esce di casa senza almeno un filo di rossetto sulle labbra». Ma ora la sfida: verificare come viso e abitudini cambiano adottando il regime makeup-detox. Ecco il feed back, day by day.

GIORNO 1 SENZA TRUCCO «Giusto in tempo per rendermi conto quanto poco sia abituata a vedermi senza trucco». La #nomakeup challenge è cominciata ed Erin vacilla. Ma basta non destare sorpresa negli occhi dei colleghi per sentirsi subito sollevata. «È stato strano sentirmi a mio agio per tutto il giorno in ufficio nonostante non fossi truccata. E poi la mia pelle è apparsa subito molto più sana». Senza contare che Erin senza trucco si è sentita molto più “approcciabile”, come se la barriera del trucco fosse molto più alta di quanto potesse pensare. Un inizio stimolante, insomma.

GIORNO 2 SENZA TRUCCO «Ho realizzato quanto il non truccarmi mi permette di dormire di più». Già dal secondo giorno la gestione delle abitudine si è stravolta, rivelando però un grane potenziale. Erin ha calcolato circa un’ora di tempo a disposizione in più la mattina. Non che lei impiegasse così tanto tempo davanti allo specchio, ma tra una passata di mascara e un sorso di caffè, una pennellata di blush e un morso al muffin, il tempo si sprecava con estrema facilità.

GIORNO 3 SENZA TRUCCO «Arriva l’imperfezione, e adesso che si fa? Ora comprendo il coraggio e la confidenza di sé delle persone che non si truccano mai. Chapeaux». Il makeup è la corsia preferenziale nella coda delle imperfezioni, e quando i privilegi scompaiono, benvenuta consapevolezza. Da allenare, senza dubbio.

GIORNO 4 SENZA TRUCCO «Abbandonare il makeup ha notevolmente abbassato il mio grado di attenzione verso il mio aspetto in generale». Ergo: una consistente dose di stress in meno.

GIORNO 5 SENZA TRUCCO «Il mio fidanzato mi vede (ancora) bellissima». E sostiene pure che senza trucco stia molto meglio. Cosa volere di più? R-E-L-A-X.

GIORNO 6 SENZA TRUCCO «Per la prima volta, anche io inizio a intravedere il mio “fascino”». Archiviare il trucco è l’occasione per liberarsi dall’automatismo del correggere. Erin, ad esempio, ha i capelli rame e il viso fitto di lentiggini che lei si premurava puntualmente di coprire. Solo cominciando a lasciare il viso al naturale, ha iniziato ad apprezzarle, smettendo di considerarle “difetti”.

GIORNO 7 SENZA TRUCCO «Ho realizzato che il trucco È estremamente soggettivo. E liberare il mio viso dal makeup mi ha fatto sentire POTENTE».

View this post on Instagram

My last day of #nomakeup !

A post shared by Erin La Rosa (@erinlarosalit) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Makeup