ABC per mettere il rossetto e non farlo andare mai altrove

Per non farlo sbavare, perdere di vista, rinunciare e altri trucchi d'autore.

Dal trucco labbra si capisce subito quanto si è al passo con i tempi. È uno dei messaggi di stile più immediati, un biglietto da visita persino per le star. Quindi, non seguite i consigli di vecchi articoli perché la tecnica dei make-up artist per stendere un bel rossetto effetto tattoo è cambiata. Nel 2020 non si usa più il correttore come base, e neanche la matita trasparente per il contorno labbra: anni fa era utile per non far sbavare il rossetto, ma ora ci sono formule così all’avanguardia che, se usate correttamente, non si spostano dalla pelle per ore e ore.

Abbiamo chiesto a Simone Belli, make-up artist delle celebrities in questi giorni già a Venezia per coordinare il suo staff di truccatori e progettare i look che vedremo sul red carpet della Mostra del Cinema, come si stende un rossetto a prova di baci, di caldo, di umido, di pioggia e di chi più ne ha più ne metta. «Il primo step è scegliere prodotti mat, evitando tutto ciò che è cremoso o lucido», spiega. «Prima di truccare le labbra, applico sempre un primer specifico perché non solo faciliterà la stesura del colore, ma ne sarà il suo ancoraggio. Poi, con una matita labbra disegno il contorno e riempio tutta la superficie con la massima precisione. Stendo un velo di cipria e infine applico il rossetto principalmente nella parte centrale cercando di non arrivare ai bordi». Ecco svelato il segreto delle grandi attrici italiane.

Alessandra Forese, training manager di IT Cosmetics e Urban Decay, invece, dà un consiglio pratico per non far sbavare il rossetto nella vita di tutti i giorni: «Non stratificate! Picchiettate solo con le dita il colore sulle labbra, oppure stendete il rossetto in una sola passata. Le carte vincenti sono due: labbra idratate in partenza e qualità della formulazione. I prodotti a lunga tenuta di oggi hanno una tecnologia così all’avanguardia da essere la strategia vincente».

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito