La storia del profumo francese che sa di passeggiate nella Parigi in fiore

"Dietro ogni profumo c'è sempre un'esperienza vissuta...", intervista a Valérie Pianelli direttore artistico di Comptoir Sud Pacifique.

image
Unsplash

Rhum&Tabac ha un coté caldo e additivo, Aqua Motu tonificante e "sabbioso", Vanille Ambre classico ed elegante. Ora ai profumi francesi OPSSS capolavori olfattivi firmati Comptoir Sud Pacifique si è aggiunto Jasmin Dentelle, un jus molto femminile e sensuale. "Volevo dedicare un profumo alle donne, volevo che i fiori bianchi non fossero lavorati con opulenza come spesso accade, ma nell'aria e nella leggerezza: un velo di fiori". Abbiamo incontrato Valérie Pianelli, dal 2011 direttore artistico della Maison che ha fatto la storia del profumo francese (e non solo), fondata nel 1974 da Josée e Pierre Fournier, una coppia amante della libertà, dei viaggi e delle materie prime preziose, per conoscere più a fondo questo ultimo progetto olfattivo, ma anche altri best-seller odorosi del brand.

Quali sono i viaggi olfattivi ai quali sei più affezionata?
Musc&Roses è l’eau de parfum al quale sono più legata perché ispirato a molti ricordi della mia infanzia e della mia adolescenza nella mia casa di campagna. Poi ho un debole per Rhum&Tabac, mi ricorda un viaggio indimenticabile a Cuba.

Qual è il profumo di Comptoir Sud Pacifique più "siciliano", "vicino" agli odori del tuo paese di nascita?
Senza dubbio Immortel Cédrat. Mixa note aromatiche di macchia e note marine, tipiche delle isole dove il mare non è mai lontano!

E quello più "parigino"?
Le Parigine amano portare tutto l'anno Cœur d’Ylang per la sua eleganza e il suo tocco esotico.

Courtesy photo

Creato dal naso Vincent Ricord, l'eau de toilette della collezione Jardins Pop si apre con note di limone e mandarino, matura in accordi di gelsomino sambac e magnolia e si chiude in una scia di muschio e ambra: Jasmin Dentelle, Comptoir Sud Pacifique (100 ml 80 euro).

Com'è nato l'ultimo profumo di Comptoir Sud Pacifique, Jasmin Dentelle?
Volevo un profumo floreale delicato come quello che si percepisce in una passeggiata in un giardino mediterraneo o che ricordasse gli effluvi di gelsomino che in primavera saturano l'aria! Questo profumo doveva essere lavorato senza opulenza come un romantico bouquet bianco da sposa.

Come nasce un profumo Comptoir Sud Pacifique?
Dietro ogni creazione c'è sempre un'esperienza vissuta, un ricordo olfattivo, sentito e significativo. Lavoro con diversi nasi che scelgo in base ai progetti. Ognuno ha una scrittura diversa che corrisponde, più o meno, al progetto che voglio realizzare.

Courtesy photo

Una brezza fresca proveniente dagli alti mari, questo edt unisce l'odore oceanico tonificante e la calda e discreta nota di sabbia calda si apre con note di hélychrisum, nel cuore un accordo oceanico e sabbia calda e si chiude con una scia di fuco: Aqua Motu, Comptoir Sud Pacifique (100 ml 80 euro).

Perché, secondo te, Aqua Motu è diventato un best-seller?
25 anni fa quando fu creato era molto rivoluzionario per la sua composizione ed è rimasto per molto tempo uno dei rari profumi della famiglia degli acquatici salati. Non penso che i clienti siano legati al suo coté fresco, ma soprattutto al fatto che è un profumo d'evasione e di libertà... che ti porta al largo.

Prossimo viaggio olfattivo?
Stiamo lavorando a un progetto che vede protagonista la mandorla!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Profumi