Come fare per capire se hai la faccia da serie tv

Smorzate gli entusiasmi, non si tratta di casting ma degli effetti collaterali che le maratone tv producono sulla pelle.

image
Courtesy photo

Se hai la faccia da serie tv te lo si legge in faccia. Che cosa vuol dire avere un viso da serie tv? Significa che la risposta della pelle alla maratona di Breaking Bad non è affatto positiva. E si nota. Significa avere occhi di fuoco, così rossi a causa della luce dello schermo tv o del computer che li ha stressati tantissimo. Significa che le occhiaie saranno gonfie e scure e le rughe più accentuate. Il viso non mente, è il manifesto pubblico di abitudini più o meno celate, più o meno ossessive, più o meno compromettenti: dallo scorrere inesorabile del tempo, al cambio di abitudini, il volto parla per noi. E con lui la pelle che reagisce attivamente a qualsiasi stimolo, sia questo benefico o dannoso.

Sono cambiate le cause che provocano l’alterazione dello stato sano della pelle, e sono cambiate le sue risposte: dalla post serata (lunga) allo stress, dall’abuso di caffè al troppo lattosio, fino ad arrivare al “male” contemporaneo delle serie tv che influenzano pelle e menti. Appassionarsi quindi è nocivo? Sì, se l’interesse si trasforma in mania e l’appuntamento fisso in maratone eterne. Ma come fare a capire quale sia la reale causa del deperimento della pelle? E soprattutto in che modo rimediare? Proviamo a scoprirlo citando l’approfondimento del Daily Mail e i tips degli esperti:

Hai la faccia da serie tv se: «La pelle manifesta cedimenti e rughe più accennate. Il motivo è da ricercarsi nei danni che la luce ad alta intensità degli schermi dei device provoca sulla pelle», ha dichiarato al Daily Mail la dottoressa Justine Hextall, dermatologa dell’Harley Medical Group, «la luce penetra in profondità e danneggia lo stato dei radicali liberi che una volta compromessi perdono sempre più elasticità e perdono la dose naturale di collegare. La pelle ne risente e si presenta meno lucida e più rugosa». Attenzione anche a usare laptop e smartphone all’aperto perché la luce dello schermo aumenta l’azione dannosa dei raggi UVB e UVA del sole.

Courtesy photo

Come curare la faccia da serie tv - alias la pelle compromessa dalla stanchezza post maratona tv: prima di tutto cominciando a diminuire la quantità di ore spese davanti alle vostre serie del cuore, evitando maratone notturne. E poi ricordandosi di mantenere sempre la pelle del viso idratata prima e durante la lunga visione. Per schermare la pelle, affidarsi a creme idratanti che contengano spf che possano abbattere l’azione dannosa della luce dello schermo. E per gli occhi? A visione conclusa, applicare sotto gli occhi prodotti in gel che garantiscano freschezza immediata o sieri in grado di rafforzare il sistema immunitario e di bloccare i processi infiammatori.

Courtesy photo

Protezione UV Quotidiana con Dibi Face Perfection di Dibi Milano, la crema giorno idratante che protegge la pelle dallo stress ambientatale causato dall’inquinamento e dai raggi UVA e UVB.

Courtesy photo

Da applicare prima di andare a dormire Mediterranea Action Renew Cream, la crema che rigenera e nutre la pelle in profondità, favorendo un benefico turn over cellulare (26,70 euro).

Courtesy photo

Per gli occhi: idratazione profonda e freschezza vitaminica con il gel occhi idratante levigante intenso Hydra Beauty Micro Gel Yeux di Chanel. Il primo trattamento idratante con microsfere di camelia specificamente che agisce in modo mirato su borse e occhiaie (49,50 euro).


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e corpo