"Non avevo mai pensato alla mia pelle come ad un ecosistema, poi ho scoperto cos'è il microbioma". La parola forse non è ancora entrata a pieno titolo nel linguaggio comune, ma rappresenta una parte integrante di ognuno di noi. Si tratta infatti dell'ecosistema vivente composto da microrganismi benefici che si trova in ogni distretto del corpo umano, compresa la superficie della pelle. I batteri sono sempre stati visti come ospiti pericolosi del nostro corpo, ma la visione del mondo scientifico è profondamente cambiata con la scoperta del Microbioma e delle sue funzioni vitali: la maggior parte dei batteri, infatti, vive in stato di utile simbiosi con l’organismo umano e il suo equilibrio è fondamentale per mantenerne la salute - che si riflette anche sull'aspetto esteriore. Gli scienziati hanno evidenziato che ciascuno di noi ha un proprio microbioma, unico come il DNA o come le nostre impronte digitali.

Il microbioma della pelle, in particolare, quando raggiungiamo l'età adulta si compone di 500 - 1000 specie diverse di batteri, per un totale di circa 2 milioni di batteri presenti in ogni 2 cm2 di pelle, e svolge diverse funzioni essenziali:

  • fornisce una difesa dai batteri patogeni e libera proteine antiossidanti
  • modula le infiammazioni cutanee eccessive
  • rafforza la barriera cutanea contrastando la perdita di struttura ed elasticità

    Quando il microbioma è in equilibrio, quindi, la pelle è in grado di difendersi meglio dalle aggressioni esterne e di recuperare più velocemente. Ricerche scientifiche svolte in collaborazione con il Prof. Hattori, della Waseda University, Sodai, Giappone, hanno però evidenziando che il microbioma della pelle si modifica con l’invecchiamento. Con l'avanzare del tempo, diminuiscono la ricchezza e la diversità delle specie presenti.

    Non solo: l'equilibrio del microbioma può essere compromesso anche da altri fattori, che riguardano il nostro stile di vita e le condizioni ambientali circostanti. Esposizione ai raggi UV, inquinamento, alimentazione, stress, detersione aggressiva, medicinali, situazione ormonale...

    Come un super potere della nostra pelle, un microbioma in equilibrio è un'arma (non troppo) segreta per mantenere un aspetto sano e bello. Per questo motivo la scienza del microbioma è un ambito di ricerca di estremo interesse, che può avere grandi potenzialità in campo cosmetico e che potrebbe trasformare il futuro dei prodotti di skincare. Lancôme lo ha già intuito e, al termine di una ricerca durata 15 anni – che ha coinvolto un team di 50 esperti tra fisici, clinici e dermatologi nonché esperti informatici e in altre specialità – applica questo nuovo approccio alla biologia della pelle alla formula del siero Advanced Génifique.

    Dal suo lancio, avvenuto nel 2009, Lancôme Génifique ha svolto un ruolo da pioniere nell’innovazione cosmetica, proponendo trattamenti per la pelle all’avanguardia. Dieci anni dopo, la sua formula si rinnova con l'aggiunta di un complesso unico di 7 frazioni di pre-& probiotici per agire sul microbioma della pelle e mantenerne così l'aspetto più giovane. Ognuna di queste offre vantaggi specifici alla pelle e al suo microbioma:

    • i prebiotici sono una fonte vitale di nutrimento per i probiotici, i batteri benefici, volti ad accelerarne lo sviluppo e a stimolarne l’attività e la biodiversità
    • i probiotici sono batteri benefici, microrganismi viventi che vivono in simbiosi con la nostra pelle e sono essenziali per mantenerla in salute

      Advanced Génifique è stato testato in 4 continenti su 4.000 donne, dimostrandosi eccezionalmente efficace nel contrastare i principali segni dell'invecchiamento cutaneo agendo sul microbioma, per un recupero attivo più veloce ed una pelle più forte, che appare più giovane. I ricercatori Lancôme hanno messo a punto un protocollo standardizzato, sottoponendo la pelle ad un aggressore specifico. Sono stati poi monitorati due parametri - la quantità e la varietà dei batteri - per meglio valutare la capacità di recupero del microbioma. I test hanno permesso di osservare come, a seguito dell’applicazione del nuovo siero Advanced Génifique, non solo la quantità totale dei batteri recupera in maniera migliore, ma si ottiene anche un maggior recupero in termini di diversità di batteri, già dalla prima applicazione. Dopo soli 7 giorni di utilizzo, la pelle appare più radiosa e giovane. Dopo un solo flacone, i principali segni dell’invecchiamento appaiono visibilmente migliorati e la pelle risulta più levigata e compatta.

      Siero antietà Advanced Génifique di Lancôme
      Courtesy photo