Che cos'è il sesso sociale (e davvero ci riguarda)?

Un brand di sex toy ha chiesto a 6500 persone "Cosa pensi del sesso sociale?". Ecco le loro risposte.

image
Getty Images

Solo dieci anni fa lo smartphone era ben lontano dalla camera da letto. Il sesso era reale, non era preceduto/interrotto/rovinato da lucine, suonerie e vibrazioni. E dopo il sesso c'era tutt'altro rispetto allo scrollare/digitare/ficcanasare freneticamente attraverso un mini schermo come ora. Il sesso sociale è davvero tutto questo oppure i social media hanno aiutato/semplificato/agevolato le nostre vite sessuali? LELO, brand "futurista" nel mondo dei sex toy, che ha un sèguito social di circa 250mila persone, lo ha chiesto a 6.500 intervistati che hanno risposto in modo anonimo. I risultati raccontano che...

Quasi tre quarti (72,5%,) degli intervistati si considerano attivi sui social. Quasi un terzo (31,7%) ha avuto rapporti sessuali con qualcuno che ha conosciuto attraverso questi nuovi mezzi di comunicazione. Di quelli che hanno fatto sesso con qualcuno che hanno incontrato attraverso i social, due terzi (65,8%) hanno detto che l'esperienza era "esattamente ciò che si aspettavano". Di quelli che, invece, non hanno mai fatto sesso con qualcuno conosciuto grazie ai social, oltre la metà (50,3%) ha dichiarato che lo farebbe.

Dovremmo forse ricrederci sul fatto che la tecnologia possa nuocere al sesso? Al giorno d'oggi smartphone e social media stanno cambiando non solo il modo in cui comunichiamo, ma anche il modo in cui ci rapportiamo al sesso, attraverso fotografie, sexting e appuntamenti. Il 19,3% dei 6.500 intervistati, infatti, ha pubblicato un'immagine sui social che è stata scattata durante il sesso, il 33,3% li ha utilizzati con lo scopo di organizzare un appuntamento di sesso, il 58,5% include il sexting nelle proprie vite sessuali, il 22,4% mantiene un account di social media "segreto" per motivi sessuali. Sorpresa: se da un lato i social media sono un modo efficace per conoscere le persone dall'altro non entrano sempre anche in camera da letto, anzi, ben l'87,4% degli intervistati dichiara di NON controllare i social media dopo il sesso.

"Che epoca stupefacente quella in cui viviamo! Grazie a quel costoso pezzo di silicio e vetro che portiamo tutti nelle nostre tasche, possiamo interagire direttamente con le nostre celebrità ed eroine preferite, tenerci aggiornati con le notizie e trovare un partner sessuale compatibile ovunque e in qualsiasi momento. Fino a un paio di anni fa, l'utilizzo dei social media - o addirittura dei siti di appuntamenti - sembrava essere qualcosa di cui vergognarsi. Ma penso che stiamo tutti iniziando a capire che la verità è esattamente l'opposto: i social media stanno diventando una parte intrinseca della nostra espressione sessuale e decidiamo di conseguenza", ha dichiarato Stu Nugent, Brand Manager di LELO, brand che raccomanda di usare sempre la massima cautela nel comunicare contenuti e informazioni personali o fotografie di cui non si ha l’autorizzazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni