Ecco perché dovremmo andare al mare più spesso

Si abbassano gli ormoni dello stress e migliorano umore e respirazione.

mare spiaggia
Courtesy Photo

1. Rafforza il sistema immunitario. Sali, cloro, iodio e bromo svolgono un'azione antisettica sulle mucose e aumentano la produzione di immunoglobuline.

2. Contrasta la cellulite. L’acqua di mare attraverso un processo osmotico svolge un’azione drenante. Nuotare o passeggiare sul bagnasciuga migliora il microcircolo.

3. Ricarica di vitamina D. La luce del sole stimola la sintesi di questa vitamina, amica delle ossa e nemica dell’osteoporosi. NB: proteggersi con solari ad hoc.

4. Aiuta la tiroide. Assumere iodio respirando aria di mare, ma anche mettendo a tavola tanto pesce, crostacei e frutti di mare che ne sono ricchi.

5. Apre le vie respiratorie. L’acqua del mare agisce sulle mucose nasali, stimolando la secrezione di muco ed eliminando allergeni, agenti inquinanti e infettivi.

6. Contrasta alcuni problemi dermatologici. Al mare infezioni e stati infiammatori migliorano, in particolare psoriasi ed eczemi.

7. Fa dormire bene. Restare in spiaggia sotto il sole stimola nel cervello la melatonina, sostanza che regola il ciclo sonno/veglia.

8. È antistress. Tra tutti i paesaggi naturali, quelli marittimi sono i più rilassanti per il nostro cervello. Anche il rumore delle onde ha un'azione calmante.

9. Comunica serenità. Secondo un sondaggio su larga scala condotto nel 2011 la maggior parte delle persone è più serena se vicina a un corpo d’acqua.

10. È (cromo)terapeutico. Il blu del mare è un antidoto molto efficace alla mente "rossa" (piena di stress e ansia) e a quella “grigia” (letargia).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute