Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Come imparare a gestire l'ansia

12 consigli per iniziare a vivere nel presente e, finalmente, a rilassarsi.

Getty Images

Un costante stato di aspettativa e tensione, il pensiero fisso che possa accadere qualcosa di negativo, la paura di arrivare in ritardo, di non ricordare un appuntamento. L'ansia, definita dagli esperti “un senso di angustia libero e fluttuante”, può chiuderci lo stomaco, non farci dormire, farci perdere la memoria, farci sentire inadeguati... Di seguito 12 consigli per imparare a gestire questo stato di costante preoccupazione fino a eliminarlo dalla nostra vita.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Accettare di essere ansiosi. Per potere gestire l'ansia è indispensabile essere consapevoli di soffrirne. Così sarà facile identificare i momenti clou.

2. Cercare di avere più autostima. L’ansia è legata alla convinzione di non saper gestire o essere all'altezza di affrontare una prova o un'emozione.

3. Praticare la respirazione controllata. Aiuta a riprendere la respirazione naturale: quando si è in ansia diventa corta, riducendo la quantità di ossigeno che va al cervello.

4. Usare le erbe medicinali. Si assumono perlopiù in infusione. Tra le più efficaci: camomilla, passiflora, valeriana, melissa, biancospino e tiglio.

5. Concentrarsi sul presente. Quando i pensieri sono fissi su passato e/o futuro, concentrarsi sul “qui e ora”. Guardarsi intorno e vivere il momento.

6. Non lasciare niente in sospeso. Il cervello sarà libero dal pensiero di avere qualcosa da fare e si avranno meno fattori di ansia. Approfittare del momenti liberi per riposarsi.

7. Organizzare il proprio tempo. Fare ogni cosa bene e con calma così da poterla archiviare: le cose fatte velocemente spesso vanno rifatte.

8. Lavorare sulla concentrazione. Non pensare sempre a quello che si deve ancora fare o che si è ancora fatto, ma stare nel presente e "assaporarlo".

9. Seguire una dieta ad hoc. Consumare ogni giorno vitamina B e acidi grassi come gli omega 3. Ovviamente ridurre il consumo di bevande energetiche e caffè.

10. Riservare del tempo per sé. Ci si rilassa anche dedicandosi alle proprie passioni: scrivere o leggere, andare al cinema o a una mostra, fare sport o volontariato...

11. Muoversi. L’ansia crea molta tensione. Fare attività fisica costante è un'ottima soluzione per distendere sia il corpo sia la mente. NB: il movimento rilascia endorfine.

12. Dormire almeno sette ore a notte. Il sonno permette di recuperare forze ed energie eliminando i sintomi della fatica e aiuta a trovare soluzioni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute