Pancia piatta in 4 settimane con la dieta Swift

Come avere un intestino in equilibrio e ritrovare il peso forma in 12 mosse.

image
Photo kathieswift.com

Promette di sgonfiare la pancia in quattro settimane. È la dieta Swift, messa a punto dalla dottoressa Katie Madonna Swift, famosa nutrizionista olistica americana autrice del best seller La dieta dell’intestino sano (Sperling&Kupfer).

«Tutto dipende dal microbioma, l’insieme dei batteri dell’intestino ed è su questo che bisogna agire anche per abbassare la probabilità di incorrere in malattie autoimmuni, asma ed eczema. Rucola, broccoli, zucca e lenticchie sono gli alimenti cardine perché alimentano ceppi batterici molto importanti per la salute del colon». Il regime alimentare Swift 12 punti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Cibi fermentati. Hanno un valore nutrizionale più alto, aiutano a trovare il peso forma, prevengono e contrastano i più comuni disturbi intestinali. I più efficaci? I crauti!

2. Alimenti prebiotici. Contengono molte fibre, di cui si nutrono i batteri intestinali. I più potenti? Avena, mandorle, asparagi, banane, topinambur e verdure a foglia verde.

3. Cereali integrali. Privi di glutine, sono facilmente tollerati dall'intestino. I migliori? Riso selvatico, amaranto, grano saraceno e quinoa.

4. Grassi buoni. No agli oli vegetali prodotti industrialmente e a quelli di origine animale che potrebbero provocano un’intossicare l'intestino.

5. Erbe aromatiche. Aromi, aglio e cipolla sono antibiotici naturali in grado di aiutare la depurazione di tutto l'organismo.

6. Cioccolato fondente e miele. Il primo riduce il rischio di malattie cardiache. Il secondo è cibo per i batteri buoni. Entrambi vanno assunti con moderazione.

Photo kathieswift.com

7. Zuccheri aggiunti. Più si eccede con questa sostanza più aumentano i livelli di insulina, l’apporto calorico e il rischio di cardiopatie.

8. Tè nero e caffè. Assumerli con moderazione perché troppa caffeina può sovrastimolare gli ormoni dello stress e l’intestino. Meglio tè allo zenzero o alla menta.

9. Latticini. Latte, yogurt e formaggi potrebbero fermentare nell’intestino. Assumerli, quindi, con moderazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

10. Cibi FodMap. Contenendo carboidrati che fermentano facilmente, assumerli con moderazione. Quali sono? Legumi, mele, pere, segale, frumento...

11. Poco sonno. Dormire circa sette ore a notte ed evitare di sfasare l’orologio interno nei weekend. Se si è stanchi optare per 20 minuti di pisolino dopo pranzo.

12. Sedentarietà. In particolare yoga e pilates rafforzano gli addominali, alleviano eventuali gonfiori e stimolano l’intestino.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute