Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Detossinarsi con la dieta della luna

24 ore a base di acqua, tè, tisane e succhi di frutta per eliminare le tossine.

Detossinarsi con la dieta della luna
Getty Images

Seguita e apprezzata, tra le varie celeb, anche da Madonna e Demi Moore, la Dieta della luna o Lunar diet si basa sul ciclo lunare. Pare che contribuisca a drenare i liquidi in eccesso grazie all'effetto della forza gravitazionale esercitata dalla luna. Le due star hanno assicurato che funziona veramente, e affermano di aver già riscontrato risultati promettenti.

Il protocollo inizia con un digiuno di 24 ore in cui è permesso ingerire solamente acqua e succo di frutta, da fare quando ci si trova in una fase di luna piena o luna nuova. Sempre secondo i dettami della Moon diet, non bisognerebbe mangiare nulla dopo le 18, ed è inoltre necessario rivolgere particolare attenzione al senso di sazietà: non appena la si avverte, è ora di alzarsi da tavola. Durante la fase di luna calante, invece, chi segue questa dieta deve bere moltissima acqua, utile per eliminare le tossine.

Oltre a presentare numerosi vantaggi sull'umore, la dieta della luna promette di far perdere alle proprie adepte quasi tre chili in 24 ore, ma secondo i più critici questo sarebbe solamente un effetto del digiuno. La nutrizionista Amanda Ursell ha sottolineato come questa dieta sia poco adatta alle donne alle prese con gli affanni di tutti i giorni. «È molto più sano e facile fare più esercizio fisico o a ridurre gli zuccheri e il cibo spazzatura se si desidera perdere peso».

«Le fasi lunari influiscono su molte attività fisiologiche umane. Basti pensare ai picchi massimi di nascite durante il plenilunio , al ciclo femminile e alla connessione tra luna e taglio dei capelli o delle unghie. È proprio partendo dalle interazioni luna-corpo umano che è nata la dieta lunare. In realtà è un digiuno purificatore, ovvero una dieta idrica che deve essere seguita per 24 ore a partire da un qualsiasi cambio di fase lunare (luna nuova, luna al primo quarto, luna piena e all'ultimo quarto, ndr), ma una sola volta al mese. Si tratta di assumere solo alimenti liquidi, quindi solo tisane e infusi di tiglio, malva o equiseto, tè verde, di finocchio, di melissa e di salvia, succhi di frutta fresca senza zucchero, spremute, centrifugati e almeno due litri di acqua. Assolutamente vietati latte e alcolici», spiega Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista.

NB. Basta seguire il calendario, dunque, e ricordarsi che... il ciclo lunare è mensile: «una dieta liquida non può essere seguita per più di una volta al mese perché una mancanza prolungata di proteine e carboidrati può avere gravi danni sulla salute», mette in guardia Giovanna Cecchetto, presidente dell'Associazione Nazionale Dietisti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Moon diet

Pare che contribuisca a drenare i liquidi in eccesso grazie all'effetto della forza gravitazionale esercitata dalla luna.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Una dieta molto diffusa a Hollywood

Madonna e Demi Moore ciclicamente seguono la Lunar diet.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

La dieta della luna

«La moon diet prevede l'assunzione solo di alimenti liquidi e almeno due litri di acqua», spiega Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Lunar diet

«La dieta lunare è un digiuno purificatore. Si tratta di assumere solo alimenti liquidi, quindi solo tisane e infusi di tiglio, malva (nella foto) o equiseto, tè verde, di finocchio, di melissa e di salvia, succhi di frutta fresca senza zucchero, spremute, centrifugati e almeno due litri di acqua».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Dieta lunare

«Questa dieta è un digiuno purificatore. Si tratta di assumere solo alimenti liquidi, quindi solo tisane e infusi di tiglio, malva o equiseto, tè verde, di finocchio, di melissa e di salvia, succhi di frutta fresca senza zucchero. Assolutamente vietati latte e alcolici».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute