Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché allenarsi senza biancheria intima è un’opzione da valutare

Alternativa valutabile o del tutto impensabile? Parliamone…

Workout
Courtesy Photo

Ha senso scegliere di non indossare la biancheria intima mentre si fa sport? È strano decidere di liberarsi una volta per tutte dal fastidio dello slip che non va d’accordo con i leggings e che compromette la performance? Per alcune donne questa è un’opzione valutabile, per altre del tutto impensabile. E se la scelta di puntare tutto sulla comodità non avesse niente a che fare col rinunciare all’igiene? Proviamo per un momento a lasciare da parte i casi limite che riguardano le conseguenze spiacevoli dell’indossare troppo spesso e per troppo tempo i leggings e i dubbi sulla qualità dei body della linea sporty di Beyoncé (che causerebbero irritazioni alla vagina), e a dare una chance all’esercizio NO slip, che se fatto seguendo alcune semplici regole base, sarebbe più che OK.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Scegli il materiale con saggezza Alias solo materiale traspirante, tutto il resto è sintetico e irritante. Ps: alcuni sporty-brand hanno già lanciato sul mercato una variante di leggings con fodera in cotone purissimo, pensato proprio per le donne che preferiscono fare sport senza slip. Eureka!

Spogliati dai vestiti sudati ASAP Poco importa che siano traspiranti, il completino tecnico va tolto subito dopo la performance per evitare che la pelle resti a contatto troppo a lungo. E che si irriti.

Sarà pure un’ovvietà ma: lava i leggings dopo ogni singolo allenamento Non c’è tessuto iper tecnologico anti-odore e salva-sudorazione che tenga, i capi tecnici, anche se per nulla sudati, vanno lavati all’istante, per evitare il proliferare dei batteri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito