Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Il pilates fa dimagrire? Tutti i pro e i contro

Stretching estremo e massima flessibilità. Ma come la mettiamo con la forma?

Prima c'è stato il crossfit, poi lo yoga e ora il pilates. Insomma, a ciascun periodo il suo trend 100% healthy. Ma cos'è il pilates? Il metodo pilates è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del Novecento da Joseph Hubertus Pilates (1883-1967), sportivo, insegnante e imprenditore, di origine greche (il cognome originale era Pilatu), nato in Germania e fuggito negli Stati Uniti quando si rifiuòo di offrire i propri servigi in qualità di allenatore all’esercito tedesco. In origine, il suo metodo di preparazione fisico/mentale venne chiamato Contrologia, meglio conosciuto oggi come metodo Pilates o, più semplicemente, Pilates.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il giovane Joseph, per quanto possa apparire bizzarro o paradossale, era molto magro e di salute cagionevole, soffrendo, tra le altre cose, di asma e rachitismo. Durante la preadolescenza, si mise dunque a studiare assiduamente il corpo umano, i movimenti degli animali, la filosofia orientale e le tecniche dei guerrieri greci e romani, al fine di scoprire un nepente utile a rinvigorirlo attraverso l'esercizio. Ha funzionato? A soli 14 anni, Joseph era già guarito da tutti i suoi mali e addirittura iniziò a posare come modello, non disdegnando qualche successo nella ginnastica e nella boxe (ma praticò anche nuoto e sci). Tuttavia, è bene sottolineare che la disciplina non porta sempre benefici assoluti ed è meglio usare dei distinguo nel caso si voglia intraprenderla. Il metodo non è stato registrato dal suo inventore e quindi ogni trainer può adattarlo al proprio stile che poi, inevitabilmente, si rispecchierà in quello degli allievi. Tutti, però, devo attenersi ai sei principi cardine: la concentrazione, il controllo, il baricentro, lafFluidità, lapPrecisione e larRespirazione.

Il pilates fa dimagrire? È un tipo di esercizio anaerobico, molto indicato per la postura, l'equilibrio e la fluidità dei movimenti e quindi, proprio per sua stessa natura, contribuisce scarsamente a bruciare calorie e perdere perso. Ha un effetto tonificante su girovita, braccia e fianchi poiché aiuta a drenare i liquidi in eccessoma bisogna ricordare che il fine principale del pilates non è assolutamente quello di alleggerirci la coscienza davanti ai numeri della bilancia. «Per chi cerca il dimagrimento nel pilates, consiglierei piuttosto una sana camminata veloce» - afferma la dottoressa Annalisa Martinciglio, 35 anni, massofioterapista, chinesiologa ed istruttrice di pilates - «la disciplina è soprattutto indicata per rendere le articolazioni più morbide e fluide, per bilanciare i movimenti, migliora la coordinazione, l'equilibrio e la postura. Bisogna ovviamente valutare caso per caso, ma oltre a queste indicazioni, io lo consiglio anche alla donne in gravidanza poiché prepara il pavimento pelvico al parto, allargando il bacino e sfruttando tecniche di respirazione che saranno utili al momento del concepimento. Nel mio studio lo sperimento anche sugli anziani che hanno problemi di artrosi e osteoporosi, il pilates rallenta i processi di deterioramento tipici dell'età del tramonto e aiuta a mantenere i più semplici movimenti quotidiani. Contro? La disciplina», conclude la dottoressa, «non ha grosse controindicazioni, è altamente sconsigliabile in casi specifici come chi soffre di scoliosi o ha subito interventi chirurgici recenti»

Pubblicità - Continua a leggere di seguito