Cosa mangiare durante il ciclo per non ingrassare?

Quando i livelli di appetito sono al massimo e pizza & gelato sul divano rischiano di rovinare tutto.

image
Getty

Da Bridget Jones a Carrie Bradshaw, lo stile di vita e quello alimentare non contano, quando una donna ha il ciclo ha fame. Durante il periodo più faticoso del mese infatti il livello di appetito sale, la riserva di energia pare esaurita e i dolori abbatterebbero anche la sportiva più volenterosa. Quando una donna ha il ciclo ha fame e si impigrisce notevolmente (palestra addio). Il rischio di rovinare il lavoro di mesi per colpa di una settimana di dolorini e umore pessimo? Altissimo. Dunque, per affrontare il ciclo nel modo più pratico e sano possibile, il diktat è seguire una dieta che si adatti alle esigenze del periodo, prima, durante e dopo. Come quella proposta dal dietista Limor Baum («Le donne durante il ciclo dovrebbero sentirsi legittimate a voler mangiare di più. È fisiologico». Amen!) e pubblicata dal Daily Mail.

Getty

Prima del ciclo

La fase più dura in assoluto durante la quale si deve convivere con stress, crampi, dolori vari, nervosismo e debolezza. Il rimedio? Integratori di magnesio. Ma è anche il momento in cui il metabolismo è super attivo così come i livelli di fame.

Cosa mangiare? Largo ai carboidrati (il tuo corpo ti parla e te li chiede!), meglio se integrali. Ok anche ai dolci, meglio se a base di cioccolato fondente o miele. Nonostante la pressione a terra e la volontà scarsissima, rimanere attivi è importante. Camminare 15 minuti al giorno è più che sufficiente.

Getty

Durante il ciclo

Una volta che il ciclo mestruale inizia, la maggior parte delle donne si sente sollevata. Il momento peggiore? I giorni appena precedenti quando la tensione e l’irritabilità sono alle stelle.

Cosa mangiare? In questa fase l’appetito è decisamente più gestibile rispetto alla fase di attesa. Il diktat: ascolta il tuo corpo, la fame non è molta quindi le porzioni possono essere contenute e qualche spuntino leggero dovrebbe bastare per sedarla una volta per tutte. In questa fase l’apporto di ferro è fondamentale e per reintegrarlo nell’organismo è consigliabile mangiare alimenti che ne sono molto ricchi come: carni rosse, fagioli, frutti di mare, legumi, verdure verdi (spinaci a volontà) e sesamo. È inoltre necessario riequilibrare i livelli di vitamina C e B, largo quindi a peperoni rossi, uova, cereali integrali e frutta secca.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito