I magnifici 10: skyline metropolitani

Da Milano a Tokyo, con scalo a Doha. Le grandi città sfoderano i loro panorami più suggestivi e avveniristici, in attesa di Expo e Olimpiadi.

skyline, travel, milano, marie claire maison italia, ottobre 2020
Francesca Moscheni

A Milano, i grattacieli di Porta Nuova: polo nato su un'area dismessa di oltre ventinovemila metri quadri, sorge tra Corso Como e il quartiere Isola.

Grattacieli che ridisegnano l'orizzonte urbano, ponti come trait d'union tra passato e futuro, ma anche interi quartieri sottoposti a una sapiente riqualificazione. Le metropoli protagoniste in questa galleria d'immagini sono tutte protese verso il domani. La loro rapida evoluzione e il ruolo che rivestiranno nel prossimo biennio ne sono testimonianza. Se Tokyo si prepara ad accogliere le Olimpiadi 2021, tra un anno Dubai sarà la sede dell'Expo. Doha, invece, ospiterà la FIFA World Cup a fine 2022. Altrettanto ambiziosi i progetti delle archistar impegnate sulla scena europea. Un esempio si può ammirare a Londra, dove – a opera di Thomas Heatherwick – sorge il complesso Coal Drops Yard. Dal canto suo, Milano vanta building in vetro e acciaio firmati Herzog & de Meuron, Daniel Libeskind e Studio Sanaa. Rotterdam, in Olanda, deve a Foster + Partners la mirabolante area denominata Kop van Zuid. Anversa, in Belgio, gioca la carta del mix trendy moda/design e Copenhagen si fregia di infrastrutture trasformate in artwork, nate dall'estro creativo dell'acclamato genio Olafur Eliasson. Negli Stati Uniti i tanti new opening di New York contendono il primato al fermento che corre nell'Arts District losangelino. Sembra avvicinarsi il 2026 narrato da Metropolis, di Fritz Lang.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 TOKYO
Valentina Sommariva

Giappone
Dal belvedere della Mori Tower − che domina l'area di Roppongi (nella foto) − si contempla uno skyline vertiginoso. Invece nei distretti di Nezu e Sendagi aleggia uno charme rétro, proprio come a Yanaka, dove gli ex bagni pubblici rinascono in veste di gallerie d'arte. Tradizione e innovazione viaggiano di pari passo, mentre a velocità supersonica Tokyo e il Giappone si preparano ad accogliere le Olimpiadi 2021 (dal 23 luglio all'8 agosto). Per visitare la metropoli nipponica nulla di meglio dell'hotel Aman: agli ultimi sei piani della torre Ōtemachi c'è una hall dai soffitti alti trenta metri. Una volta fatto il check-in si ammira il panorama dalla piscina della Spa. aman.com, japan.travel

2 LOS ANGELES
Valentina Sommariva

Stati Uniti
La più cinematografica città della California conquista il visitatore con le sue architetture che osano linee ambiziose. Il quartiere finanziario di Downtown (nella foto) ne è un esempio significativo. Tra gli spazi del museo The Broad si possono ammirare le opere di Roy Lichtenstein, Jeff Koons e Andy Warhol. Nella centrale South Broadway Road si torna ai fasti Art Déco con le facciate del Los Angeles Theatre, del Palace e dell'Orpheum: sale in cui negli anni Venti si tenevano le prime dei film di Charlie Chaplin. Anche il vicino Ace Hotel celebra il glamour del mondo del cinema. E verso il fiume s'incontra l'Arts District, che ospita, tra le altre, la galleria Hauser & Wirth. acehotel.com/losangeles,
visitcalifornia.com

3 ANVERSA
Matteo Carassale

Belgio
Celebre come capitale fiamminga dei diamanti, Anversa brilla per genialità anche nei tre ambiti moda, design e arte. Non a caso, si sono laureati qui, alla Reale Accademia di Belle Arti, Dries Van Noten e Ann Demeulemeester. Passando ai musei, il MAS spicca per la sua strabiliante architettura contemporanea. Situato lungo il fiume Schelda, riceve il testimone dal ben più classico Pilotage Authority (nella foto), edificio che regola l'ingresso al vecchio porto fluviale. A segnare un elegante connubio tra passato e presente nell'hôtellerie ci pensa il Franq. Affiliato al circuito Relais & Châteaux, è il cinque stelle ricavato nell'ex sede della Banca nazionale del Belgio. hotelfranq.com, visitflanders.com

4 DOHA
Matteo Carassale

Qatar
Splendida sintesi di gusto mediorientale e avanguardia internazionale, la capitale del Qatar – con altre quattro città dell'emirato – ospiterà la FIFA World Cup dal 21 novembre al 18 dicembre 2022. Tra stadi avveniristici e nuove costruzioni si distinguono la Doha Tower (nella foto, al centro), firmata Jean Nouvel, e il National Museum, che l'archistar francese ha progettato ispirandosi alla rosa del deserto. Sulla stessa baia rifulge anche l'elegante Four Seasons, con tanto di spiaggia privata. fourseasons.com/doha, visitqatar.qa

5 ROTTERDAM
Matteo Carassale

Olanda
Le archistar si sono ritrovate qui per definire la rinascita del tessuto urbano. Se si deve a Renzo Piano la vertiginosa KPN Telecom Tower, è Rem Koolhaas – fondatore di OMA ad avere progettato l'art gallery Kunsthal per la sua città natale. Nel distretto di Kop van Zuid si fanno notare, invece, i palazzi in vetro e acciaio ideati da Foster + Partners e Álvaro Siza. A collegare quest'area con il centro cittadino ci pensa l'Erasmusbrug, ponte lungo ottocento metri che attraversa il fiume Nieuwe Maas, firmato da UNStudio di Ben van Berkel. Chi è alla ricerca di atmosfere d'antan può fare check-in al New York, hotel di charme ospitato nella vecchia sede dell'Holland-America Line. hotelnewyork.nl, holland.com


6 MILANO
Matteo Carassale

Italia
Il capoluogo lombardo regala ormai da diversi anni orizzonti ultracontemporanei; basta alzare gli occhi al cielo. In più, nella zona di Porta Nuova (nella foto) stanno per essere inaugurati ADI Design Museum e il Museo Nazionale della Resistenza. In città si possono ammirare building e grattacieli progettati da Daniel Libeskind, Herzog & de Meuron e dallo Studio Sanaa. In fatto di ospitalità l'indirizzo giusto è l'hotel VIU Milan, proprio a due passi dagli scenari modernissimi di Piazza Gae Aulenti. hotelviumilan.com, in-lombardia.it

7 COPENHAGEN
Matteo Carassale

Danimarca
Regale e ricca di storia, questa città sorprende per il suo continuo slancio verso il futuro. Un esempio è proprio il Cirkelbroen (qui), ponte girevole progettato dall'artista Olafur Eliasson e ispirato a un veliero. Ugualmente audaci le architetture della Royal Opera House, che lungo la riva del porto sembrano duettare con la Royal Danish Playhouse: struttura in vetro e acciaio firmata da Lundgaard & Tranberg Arkitekter. Tra i musei e le gallerie d'arte spicca infine la Ny Carlsberg Glyptotek, disegnata da Vilhelm Dahlerup a fine Ottocento. Quest'ultimo fu anche l'illustre artefice del D'Angleterre; imperdibile uno stop gourmet ai tavoli del Marchal, ristorante stellato del sontuoso hotel. lhw.com/dangleterre, visitdenmark.it

8 NEW YORK
Richard Powers

Stati Uniti
Unica al mondo, la città che non dorme mai è in perenne evoluzione. Architetture da Premio Pritzker e cinque stelle glamorous ne sono la prova inconfutabile. Tra tutti si stagliano The Shed e l'Equinox Hotel. Il primo è l'avveniristico centro per le arti all'interno del Bloomberg Building, l'altro l'indirizzo migliore per soggiornare a Chelsea. Gli interiors curati da David Rockwell competono solo con i lussuosi loft del 56 Leonard, building privato di Tribeca firmato da Herzog & de Meuron. Dai suoi duecentocinquanta metri di altezza si ammira l'intera Manhattan (nella foto). Non lontano meritano un edonistico pit stop Canal Street Oysters e Oceans, nuovi templi della ristorazione. equinox-hotels.com, nycgo.com


9 DUBAI
Monica Vinella

Emirati Arabi Uniti
Metropoli per eccellenza, Dubai ha tutte le carte in regola per ospitare il prossimo Expo, evento in calendario dall'1 ottobre 2021 al 31 marzo 2022. I grattacieli – in primis l'elegante Burj Khalifa, che si distingue per il pinnacolo sottile come una lancia – vegliano sui cantieri che stanno rivoluzionando il panorama. Oltre alla Opera House, con il guscio in vetro e acciaio, s'impone come un faro il Design District, quartiere "green" progettato da Foster + Partners. Per visitare gallerie d'arte, boutique e ristoranti gourmet l'approdo ideale è il Four Seasons, resort affacciato sulla marina di Jumeirah Beach. Faraonica la Spa, dove provare trattamenti a base di caviale e foglioline d'oro 24 carati. fourseasons.com/dubaijb, visitdubai.com

10 LONDRA
Matteo Carassale

Gran Bretagna
A Southwark, sulla sponda sud del Tamigi, si staglia la calotta convessa del City Hall di Norman Foster, mentre solca il fiume l'altera architettura del Tower Bridge (entrambi nella foto). Londra è da secoli un melting pot di stili e culture che rimodellano periodicamente la città. Unicum tra i progetti di riqualificazione urbana il complesso di Coal Drops Yard. Progettato dal designer Thomas Heatherwick, a due passi da King's Cross, lo spazio accoglie il quartier generale di Tom Dixon, la nuova sede del Central Saint Martins, shop e ristoranti. Per un soggiorno a cinque stelle si torna, invece, in pieno centro: il 45 Park Lane sembra il set di A Single Man. dorchestercollection.com, visitbritain.it

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cooltravel