La sofisticata location della nostra cover story di aprile 2019

A Milano, la Galleria Tommaso Calabro fa da scenografia alla storia di copertina che vede protagoniste tre designer donne in rapida ascesa.

image
Courtesy photo

In attesa di leggere la nostra storia di copertina vi presentiamo il meraviglioso set che ha fatto da palco alle designer Elena Salmistraro, Sara Ricciardi e Federica Biasi. Si tratta della Galleria Tommaso Calabro di Milano, affascinante spazio di Via San Sepolcro 2. Tra stucchi, modanature e opere di arte contemporanea, risplendono arredi dalla spiccata personalità.

Il gallerista Tommaso Calabro.
Courtesy photo
L’esclusivo set del nostro shooting: la mostra Jean Dubuffet. Tra Musica e Pittura. A parete, da sinistra, Texturologie XXXV (prune et lilas) e Paysage du magique. Da sinistra, Federica Biasi, Elena Salmistraro e Sara Ricciardi. Servizio di Beatrice Rossetti con Wilson Polegato; styling moda Alice Dogliotti.
Lorenzo Pennati

Nemmeno 30 anni compiuti e una carriera abbagliante. Tommaso Calabro è uno dei più apprezzati giovani galleristi italiani, che dopo una parentesi all'estero ha deciso di aprire uno spazio proprio nel centro di Milano. Nativo di Feltre, dopo gli studi in Economia e un'esperienza nella casa d'aste Sotheby's, nel 2016 è arrivato alla direzione di una delle più prestigiose gallerie di Londra: la Nahmad Projects. Sotto la sua guida la programmazione delle mostre ha subito rispecchiato le intenzioni di fare interagire moderno e contemporaneo. Ecco allora Renoir esposto assieme a Felix Gonzalez-Torres, Francesco Vezzoli a confronto con De Chirico, passando per Rothko, Cage, Turrell; in tandem con Francesco Bonami ha ideato un progetto che dedicava oltre cento giorni consecutivi di eventi live al performer Tino Sehgal. Infine, nel 2016, il ritorno a Milano: «Perché è una città in crescita, internazionale e ben strutturata a livello organizzativo», riflette.

La Galleria Tommaso Calabro.
Lorenzo Pennati

La galleria di Tommaso Calabro ha aperto a settembre 2018 con la mostra Twombly-Tancredi, Omaggio a Cardazzo; nei mesi successivi è stato il turno di Jean Dubuffet. Tra Musica e Pittura. Ora è la volta di Soft Power, dialogo virtuoso tra Toby Ziegler, Medardo Rosso e Giorgio Morandi, mentre per l'autunno è in calendario Casa Iolas, esposizione curata da Francesco Vezzoli, con il quale è in atto uno stretto rapporto professionale. Nella frenetica attività di Tommaso non mancano esplorazioni interdisciplinari tra arte, moda e design. In collaborazione con Andrea Incontri ecco Le Tipe Umane, curato da Caroline Corbetta, e, assieme a Marie Claire Maison, il servizio protagonista del numero di aprile. «Il sistema dell'arte sta cambiando: bisogna riscoprire il ruolo della galleria come luogo dove sentirsi bene».

Uno dei saloni della Galleria Tommaso Calabro, a Milano.
Riccardo Gasparoni

Vi aspettiamo in edicola dall’8 aprile. Intanto, seguiteci qui.

La Galleria Tommaso Calabro.
Lorenzo Pennati
Lo scalone che conduce alla Galleria Tommaso Calabro.
Lorenzo Pennati


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da MCMaison4design