Antonio Palladio sul grande schermo

Al cinema la vita e le opere del grande architetto e scenografo del Rinascimento.

image
Courtesy photo

Colonne dai capitelli ionici, frontoni sormontati da statue classiche e facciate maestose che rimandano ai capolavori dell'arte ellenistica. Tra gli architetti più influenti del passato, Andrea Palladio (1508 - 1580) ha progettato ville, chiese e palazzi facendo suoi i canoni dell'architettura greco-romana. Figura di spicco della Repubblica Veneta, a lui si devono capolavori come Villa Almerico Capra - nota col nome La Rotonda - Palazzo Chiericati, il Teatro Olimpico di Vicenza e tanti altri. A cinque secoli dalla sua nascita approda sul grande schermo un docu-film che racconta la grande eredità lasciata nel mondo contemporaneo. Palladio - questo il titolo della pellicola diretta dal regista Giacomo Gatti per Magnitudo Film e Chili - è nelle sale dal 20 al 22 maggio (appuntamento conclusivo con la serie L'arte al cinema). Girata tra Veneto, Lazio e Stati Uniti, la pellicola vede la partecipazione di consulenti scientifici del calibro di Kenneth Frampton, storico e teorico inglese dell'architettura, Lionello Puppi, accademico italiano, Gregorio Carboni Maestri, architetto laureato alla Colombia University, e altri eminenti studiosi. Nella foto di apertura, Villa Almerico Capra detta "La Rotonda", a Vicenza. www.magnitudofilm.com

Palazzo Chiericati, a Vicenza.
Courtesy photo
Il Campidoglio di Washington ispirato all’architettura palladiana.
Courtesy photo
A New York, il General Grant National Memorial: altro esempio di architettura ispirata ai capolavori progettati dal Palladio.
Courtesy photo

Guarda il trailer

Pubblicità - Continua a leggere di seguito