Cene stellate e a regola d'arte per la Biennale di Venezia

Ma anche tante novità, dalla illy Art Collection al grembiule da barista che si è aggiudicato l'ITS Fashion@Work by illy Award.

image
Andrea Avezzù

Il classico grembiule da barista riletto in maniera creativa e realizzato con un twist insolito, una nuova collezione di tazzine d'autore e un calendario di cene evento messe a punto con la Biennale Arte di Venezia e le Guide Michelin. Questo è il tris d'assi che illycaffè gioca nella partita con i talenti e le eccellenze, tra alta cucina ed espressione artistica. Se ieri sera è stata la volta del primo appuntamento tra un artista selezionato da Ralph Rugoff - curatore della cinquantottesima Esposizione Internazionale d'Arte - e uno chef stellato, pochi giorni fa a Trieste è stato assegnato a Jiaen Cai, studente cinese di ventisei anni, il premio ITS Fashion@Work (ITS Time For Coffee è andato, invece, alla londinese Tolu Coker, vincitrice della passata kermesse triestina che ha presentato in tale edizione la sua tazzina personalizzata per la illy Art Collection).

Il cinese Jiaen Cai, vincitore di ITS Fashion@Work by illy Award.
Courtesy photo
Carlo Bach, il direttore creativo di illycaffè.
Courtesy photo

Nell'ambito dell'International Talent Support, contest per giovani designer giunto quest'anno alla diciassettesima edizione, il direttore artistico di illycaffè Carlo Bach ha selezionato dieci finalisti chiamati a creare innovativi grembiuli da barista. «Le storie sottese a ogni lavoro sono incredibili, tutte estremamente interessanti», racconta Bach. «Molti grembiuli sono quasi impossibili da indossare, ma esprimono un potenziale straordinario. Quello del vincitore è composto da diverse sezioni di stoffa che, con zip e automatici, si uniscono o separano dando vita a un capo ideale per funzioni e orari altrettanto diversi come la colazione, il pranzo o l'aperitivo». Mentre altre creazioni lasciano spazio alla fantasia. Un esempio è il grembiule fatto di sensori che intercetta l'umore del barista e - se giù di corda - gli suggerisce un break «perché per fare un buon caffè serve anche il buonumore». Lo stesso che sprigiona la nuovissima illy Art Collection griffata Olimpia Zagnoli, un set di tazze da espresso e cappucino con piattini dedicata alle donne, con il vezzo di occhialoni retrò e collane di perle colorate come décor. Un capitolo nuovo per una tradizione risalente ai primi anni Novanta e «un modo per circondare di bellezza la tazzina», prosegue Bach. Non a caso l'impegno di illy per l'arte ha radici lontane perché se il logo rosso e bianco lo si deve a James Rosenquist, tanti sono i nomi che hanno lasciato la loro cifra sulle tazzine: si va da Marina Abramovic a Yoko Ono, passando per Gillo Dorfles e Michelangelo Pistoletto.

Il grembiule realizzato per ITS Fashion@Work by illy Award da Ping Chieh Hsieh.
Courtesy photo
Il grembiule realizzato per ITS Fashion@Work by illy Award da Anni Salonen.
Courtesy photo

Ma non è ancora tutto. Côté gourmand... sempre nella cornice del ristorante Le Bombarde dell'Arsenale di Venezia (nella foto di apertura), il dialogo creativo tra artisti e chef riprende il 9 settembre quando sarà la volta dell'argentina AD Minoliti con l'italiano Niko Romito, coppia che il 23 settembre lascerà il passo al duo Slavs & Tatars con lo chef austriaco Juan Amador. Il 7 ottobre, data dell'ultimo appuntamento, l'austriaca Ulrike Müller duetterà con il belga Sang Hoon Degeimbre. E sempre in ottobre - in occasione della Barcolana di Trieste il cui calendario conta eventi dal 4 al 13 del mese - illy rinnova il suo sodalizio con l'arte. E lo fa con il manifesto della storica regata affidato all'illustratrice emiliana Olimpia Zagnoli. Per navigare a vele spiegate verso le più originali espressioni artistiche.

Le tazzine illy Art Collection realizzate per la 58esima Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia May You Live In Interesting Times.
Courtesy photo
Le tazzine illy Art Collection di Olimpia Zagnoli.
Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito