"Rear Windows": le installazioni firmate da Li Qing

L'autore cinese allestisce le sue opere in una location d'eccezione a Shanghai: gli spazi di Prada Rong Zhai

image
Grafica di Silvia M. Reppa

Le finestre diventano il palcoscenico privilegiato dello spettatore. Da cui osservare, spiare o essere visti

Della fortunata serie Images of Mutual Undoing and Unity Ghosts, il ritratto evidenzia, nel makeup e nello sguardo, la totale mancanza di grazia e femminilità.
Foto courtesy Li Qing Studio

Ispirata all'iconico film diretto da Alfred Hitchcock La finestra sul cortile (1954), Rear Windows è concepita come una serie di ambienti per sperimentare l'atto del vedere o dell'essere voyeuristicamente osservati. Firmata dall'artista Li Qing, la mostra (a cura di Jérôme Sans, fino al 19 gennaio 2020) è ospitata a Shanghai, all'interno degli spazi di Prada Rong Zhai. Una residenza datata 1918 e restaurata con cura filologica dal fashion brand italiano. Prima dimora privata dell'imprenditore Mr Rong Zongjing e poi edificio pubblico (in seguito alla nazionalizzazione), ora ospita la produzione artistica del pittore cinese, che ha immaginato gli interiors ancora occupati dai precedenti proprietari o dai loro fantasmi moderni. Tra stanze originali − dalla sala da ballo alla camera da letto − e fantasiose visioni, l'evento è stato concepito dall'autore stesso al pari di una narrazione site-specific, per esplorare la storia cinese e creare un'erudita connessione tra il passato e il presente di Shanghai.

Serie Tetris Window, Rongs’ Residence (2018-19).
Foto courtesy Li Qing Studio

Serie Tetris Window, Asiatic Society (2019).
Foto courtesy Li Qing Studio
Serie Tetris Window, Private Palaces (2018).
Foto courtesy Li Qing Studio

Attraverso una pluralità di tecniche pittoriche e multimediali, l'opera di Li Qing si focalizza sul consumismo di massa e sull'ipocrisia con cui la società odierna si misura con i propri ideali di bellezza. Inoltre, nelle sue fotografie, tele e video, il talento classe 1981 affronta temi evergreen e concetti filosofici: dall'analisi degli individui e della collettività nel quadro dell'attuale trasformazione al sentimento di ansia diffusa che domina la contemporaneità. Le installazioni Neighbor's Window, per esempio, prendono a prestito la pratica del trompe-l'œil e combinano cornici d'epoca per finestre con dipinti che raffigurano architetture coloniali mescolate a building divenuti punti di riferimento culturali.

Li Qing immortalato dietro una delle sue celebri finestre; l’artista, nato nel 1981 in Cina, attualmente vive a Hangzhou, nella provincia di Zhejiang.
Courtesy Photo

Le sue donne sono dichiaratamente kitsch e rappresentano una rilettura del tradizionale ritratto occidentale: lui allarga loro gli occhi o arrossisce le labbra, puntando il dito contro gli standard estetici imperanti. Viceversa, nel ciclo Tetris Window − pezzo forte di questa esibizione − da dietro le vetrate mette in luce aspetti inediti di Shanghai, dove coesistono palazzi storici e nuove costruzioni, gruppi sociali diversi, miti urbani, leggende antiche e prospettive future.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito