Avete eliminato il pane bianco? Ecco il pane (viola) sanissimo con cui presto potrete sostituirlo

Da uno scienziato di Singapore arriva la ricetta di un nuovo pane morbido, a basso indice glicemico e buonissimo.

Il pane bianco fa male: ecco il pane viola più sano che lo sostituirà
Instagram

Vietato per decenni da nutrizionisti e healty addicts, negli ultimi anni il pane è entrato nella top ten degli alimenti più rivalutati. Il motivo principale? L'ennesima conferma dell'importanza dei carboidrati in una dieta sana ed equilibrata. E come tutte le tendenze negli ultimi tempi questo alimento viene ora (ri)proposto nelle sue più svariate versioni. Dopo la moda del pane nero al carbone vegetale ora è la volta del pane viola.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma andiamo con ordine. Perché il pane era, e spesso ancora è, additato come cibo dannoso? In primo luogo perché troppo raffinato, secondo perché viene digerito troppo velocemente, terzo per il suo elevato indice glicemico: contiene molti zuccheri che passano rapidamente nel sangue provocando picchi insulinici che portano a immagazzinare grasso senza dare il senso di sazietà.

Per affrontare questo problema, il professor Zhou Weibiao, scienziato esperto di nutrizione presso l'Università Nazionale di Singapore, ha trovato una soluzione a quanto pare miracolosa: il pane viola. «La nostra sfida era scoprire se si poteva cambiare la formula glicemica del pane bianco senza perdere la sua consistenza morbida che lo rende così buono», spiega a CNN il professore Weibiao che ha avuto l'idea di prendere le antocianine, pigmenti naturali presenti nel riso nero, e unirle al pane bianco.

Oltre a essere dei pigmenti (violacei), le antocianine, che si trovano soprattutto nella frutta e nella verdura come uva, mirtilli, cavolo rosso e prugne, secondo numerosi studi, aiutano anche a prevenire le malattie cardiovascolari e neurologiche, nonché il cancro, e svolgono un ruolo essenziale nel controllo del diabete e dell'obesità, dal momento che inibiscono gli enzimi digestivi e riducono i livelli di zucchero nel sangue.

Grazie a una reazione chimica tra il riso nero e l'amido contenuto nel pane, il pane viola, o purple bread, sarebbe 20 volte più digeribile rispetto al pane bianco. Gli antiossidanti delle antocianine, poi, resistono per l'80% a 200 °C. Inoltre, la consistenza morbida del pane bianco rimane invariata, ma le sue proprietà nutritive aumentano di dieci volte.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Bisogna, però, tenere presente che il pane viola ha lo stesso apporto calorico del pane bianco: la quantità di farina di frumento e amido è la stessa in entrambi i pani, cambia solo la loro struttura glicemica. Dobbiamo, quindi, considerare il pane viola un prodotto dimagrante perché la sua digestione è più lenta e la sensazione di sazietà più duratura. Questo pane miracoloso non è ancora in vendita, ma dovrebbe essere commercializzato presto. Stay tuned!

Photo: Instagram.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food