Le ricette di insalate calde che svolteranno il detox di Natale (prima e dopo)

Verdure bollite da qui al 24 dicembre?! MA ANCHE NO. Le warm salad sono già qui per salvarci le feste (e il girovita).

image
Photo courtesy Jade Wulfraat - Unsplash

Siete lì allo specchio che controllate come vi stia il vestito che avete scelto di sfoggiare alla vigilia di Natale, l'abito perfetto per voi. Se non fosse che vi sentiate tipo palloncino (e non è colpa della spm) con l'urgenza di sgonfiarvi un po', sarebbe davvero perfetto. Sacrosanto: nulla di meglio che sentire come un abito cada bene addosso per una ricarica di confidence. Pancia piatta = detox = principio inappellabile del mese di dicembre per arrivare poi ai cenoni di Natale a) senza sensi di colpa b) pronte a onorare la cucina. Mangiare sano senza rinunciare al gusto dovrebbe essere un mantra di queste giornate freddissime in attesa del Natale: via libera alle verdure di stagione che oltre ad aiutare nell’operazione pancia piatta sono estremamente versatili da preparare. Vi mancano le idee, pensate di arrivare fino alle feste solo con i broccoli lessati bramando quella fetta di panettone come una it-bag in periodo di saldi? Niente di più sbagliato: forzarvi a mangiare scondito vi farà desistere prima di subito. C’è un asso pigliatutto da giocarsi: le insalate invernali calde, versione 2.0 dei mix di vegetali freschi estivi che tanto dissetano contro l’afa. Ricette per insalate calde facilissime da preparare, riempiono a sufficienza, assicurano la porzione giornaliera di verdure e possono essere arricchite da condimenti preziosi o vinaigrette sfiziose. Le insalate calde di verdure si sono conquistate una sezione d'onore sul New York Times, noi ci siamo prese il compito di riadattarle ai palati italiani. Pro-tip: per mantenerle in caldo basterà poggiare il piatto su una pentola in ebollizione (quella per la pasta, ad esempio) e coprirlo poi con un coperchio, oppure coperte nel forno tiepido. Crunchy-tip: provatele con pane riscaldato o cracker croccanti. Comfort food, a noi! (Prima di mangiarle, ricordatevi di fotografarle eh).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito


Insalata calda di broccoli con vinaigrette di pancetta croccante e noci

Per questa insalata potete utilizzare i broccoli romani o i siciliani (ad alberello o a pino marittimo, per intenderci). È decisamente carnivora ma vi diamo anche l'opzione veg.

Sbollentate le cimette dei broccoli per circa un minuto in acqua bollente salata (il gambo potete farlo cuocere più a lungo e frullarlo per fare una vellutata apri-pasto), poi raffreddateli in acqua fredda e ghiaccio. Cuocete a fuoco basso la pancetta finché non diventa croccante e nella stessa padella glassate il grasso con aceto rosso e poca senape per ottenere la vinaigrette. Assemblate l’insalata in un piatto da portata, condite con la vinaigrette e aggiungete le noci. Per una versione vegetariana potete usare le uova sode al posto della pancetta e l'olio evo come base per la vinaigrette.

Insalata di kale (cavolo nero) con zucca e cocco

La ricetta originale è di Anna Jones, ex food stylist di Jamie Oliver, e prevede i pomodori che da noi sono decisamente fuori stagione: meglio addolcire con la zucca!

Cuocete la zucca in forno a pezzi non troppo grandi finché non risulta morbida ma compatta (ci vorrà circa un’ora). Mescolate in una ciotola il kale a striscioline sottili con un cucchiaione di cocco rapé (si trova anche al supermercato) e un cucchiaio di salsa di soia, poi trasferitelo in forno per una decina di minuti. Preparate il condimento: olio evo, zenzero grattugiato, miso, tahine, miele, sale e pepe e succo di limone, sbattendolo energicamente (sarà utile un barattolo chiuso per fare prima). Mescolate le verdure, condite e tenetele in caldo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Insalata calda di lenticchie e zucca

Di nuovo zucca protagonista, abbinata alle lenticchie che sono un boost perfetto di proteine vegetali. Imbattibili quelle di Norcia, ma per dare un tocco esotico in più potete scegliere quelle gialle indiane e andarci giù pesante di garam masala (e poco latte di cocco).

Stesso procedimento di preparazione per la zucca (a pezzi, in forno, cottura un’oretta, anche senza olio). Nel frattempo cuocete le lenticchie con un po’ di curcuma, per i tempi indicati: solitamente quelle di Castelluccio ci mettono una mezz’ora, le altre qualche quarto d’ora in più. Scolatele bene, senza avere fretta. Mescolate zucca e lenticchie tiepide condendole con una vinaigrette preparata con olio, aceto balsamico, scalogno tritato e timo.

Insalata calda “sottoterra”: patate, carote, barbabietole rosse e feta

Impossibile non considerare le preziosissime verdure del sottosuolo abbinate ad un formaggio così possente come la feta! La facilità di esecuzione è un motivo in più per amarla.

Bollite le patate e le carote per una mezz’ora, le patate potete lasciarle anche con la buccia, poi scolate e trasferite nel forno caldo per 15 minuti col grill acceso, così da fare una leggera crosticina. In un’altra pentola lessate le barbabietole, tagliatele a dadi piccoli e lasciatele sgocciolare: l’acqua che perdono potete conservarla per preparare una smoothie. Mettete tutte le verdure calde in una ciotola, sbriciolate la feta e condite con olio evo buono e poco prezzemolo tritato.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food