Combattere i postumi da sbornia con la pizza a colazione? EPIC WIN

Oltre ad essere la cura numero uno per l'hangover, la pizza a colazione potrebbe essere meglio dei cereali (really?!)

image
Unsplash

Pizza, cura di tutti i mali. Pizza a taglio = felicità accessibile, facile, immediata. Pizza napoletana come goduria (e se intorno Spaccanapoli, a maggior ragione un bel weekend partenopeo allarga il concetto chillax + pancia piena). Pizza a tutte le ore. Pizza al museo (soon). “Pizza a colazione, magari” lo abbiamo detto milioni di volte, in quelle mattine in cui ci siamo svegliate con la testa verniciata di mal di testa dopo aver alzato il gomito, sognando e sperando che fosse rimasta una fetta nel cartone ordinato frettolosamente la sera prima. E non trovandola, abbiamo sperato in un miracolo. O nel food delivery a domicilio, che sia sempre lodato. Bisogna sempre ascoltare il proprio corpo e in questo caso è lui ad avere ragione: la pizza a colazione è la migliore terapia per aiutare il fisico a recuperare la sbornia. Altro che cereali nel latte o digiuno detox contro i postumi. La pizza a colazione fa ingrassare? Forse. Dipende dalla situazione. E in un'emergenza recovery come quella dei postumi, per rimettersi in piedi nel migliore dei modi, il problema passa in secondo piano.

Unsplash

Di cosa è fatta la pizza? Di tutti i nutrienti base: carboidrati, proteine, vitamine. E fibre a volontà: la pizza integrale con verdure è praticamente un pasto completo, più o meno equilibrato. Anche i grassi, volendo, possono essere quelli giusti (tamponate un po’ la superficie per togliere l’olio in eccesso, vecchio trucco efficacissimo anti sensi di colpa). Quindi perché la pizza è il cibo migliore da mangiare a colazione dopo aver bevuto troppo? Perché a scanso di stomaco sottosopra, la pizza aiuta a combattere i postumi, come ha spiegato a TheDailyMeal la dietologa Chelsey Amer. E c’è di più: la pizza a colazione è più nutriente (e dà più energie) rispetto alla classica colazione con latte e cereali. “Hanno più o meno le stesse calorie, ma la pizza ha più proteine quindi sazia di più e per più a lungo, specialmente al mattino” ha concluso la dietologa. Per quanto riguarda i cereali, brutte notizie: quelli in commercio sono tendenzialmente pieni di zuccheri che causano picco glicemico ma dopo poco fanno venire comunque fame.

Unsplash

Ora, non stiamo dicendo che la pizza fa bene, che dovremmo mangiarla in continuazione, o che dovremmo dire addio ai nostri amati cereali affondati nella scodella del cuore. Semplicemente, a parità di calorie, quando il mal di testa sembra spaccarti in due e la fame ti divora assieme alla nausea, ha più senso concedersi una fetta di pizza al posto della tradizionale colazione. Sempre che lo stomaco ve lo permetta, ovviamente, altrimenti è meglio affidarsi a farinacei croccanti (grissini, taralli, fette biscottate) e tantissima acqua per idratarsi. E per scoprire altri trucchi di sopravvivenza, prendetevi mezza giornata off, comprate la migliore pizza sul mercato e dedicate la mattina a leggere "Trattato sui postumi della sbornia" dello scrittore basco Juan Bas. Affronterete gli hangover da vere pro. E la pizza vi sembrerà ancora più indispensabile per rimettervi in pista dopo aver alzato il gomito.

Unsplash
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food