Il Giappone oltre il sushi a Milano in tre indirizzi. Dove perfino le tapas si giapponesizzano

La cucina giapponese a Milano. Tre ristoranti dove scoprire il volto autentico della tradizione culinaria nipponica

image
Vitchakorn Koonyosying su Unsplash

Milano adora la cucina giapponese, ma come al solito non si accontenta mai. E quindi vuole sperimentare tutto ciò che ancora non conosce della cucina nipponica.

Sotto la Madonnina il panorama è sempre più vario in termini di esperienze dal mondo che puntano sull’autenticità della proposta culinaria, ma chi ne ha abbastanza di sushi e sashimi e vuole scoprire un nuovo sapore del Giappone, oggi può puntare su tre indirizzi eccellenti. Dalla proposta in chiave pop di Casa Ramen Super alle tapas giapponesi di Tokyo Table fino a scoprire la cucina yakiniku nel cuore di Brera con Tokyo Grill.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Le tapas parlano giapponese da Tokyo Table

La tradizione nipponica si gusta in formato “otsumami” da Tokyo Table, che approda a pochi passi dalla Darsena per far conoscere ai milanesi le ricette autentiche della tradizione giapponese in versione tapas. Un viaggio alla scoperta dei sapori tipici di una tradizione culinaria che vanta un arsenale di piatti caldi a base di pesce, carne e verdure praticamente sconosciuti al pubblico meneghino e che grazie alle sue speciali marinature è capace di ingentilire anche i piatti più grassi, come il black cod marinato in salsa di soia e succo di lime, uno degli speciali stuzzichini che potrete assaggiare da Tokyo Table. Oltre gli otsumami in carta anche altri piatti tradizionali come gli udon, una varietà di noodles tipico della cucina giapponese, e per chi ne sentisse la mancanza permane come salvagente qualche roll proposto in varianti sempre nuove e originali. Per completare l’esperienza sorseggiare un drink a base di saké, un must try!

Black cod marinato
Courtesy Tokyotable

Casa Ramen ecco come sta andando il nuovo "Super"

Dopo aver reso il suo primo (mono)locale milanese un vero indirizzo cult per tutti gli amanti del ramen, Luca Catalfamo, cuoco meneghino con il cuore che batte per il paese del Sol Levante, ha lanciato una nuova sfida gastronomica con Casa Ramen Super, la sua seconda insegna dedicata alla cucina giapponese. Nel district vivacissimo e bohémien di Isola, l’ispirazione strizza l’occhio al mondo delle izakaya, tipiche trattorie giapponesi dove regna sovrano il concetto di convivialità e informalità legato al momento del cibo. Il menu ha ripreso piatti tipici della tradizione popolare nipponica, interpretati con un approccio sperimentale e creativo per un mix di sapori esplosivo e sorprendente. L'accoglienza è stata ottima, anche se a Casa Ramen permangono lunghe code per gustare il ramen più buono di Milano. Da Super si va per altro, ad avere successo sono stati piatti come la QFC ovvero quaglia fritta con cavolo cinese e cipollotto, le costine di maiale, kakuni, e la morbidezza della melanzana, nasu dengaku, ottenuta grazie a una tipica cottura arrosto e infine glassata con miso e servita con furikake e shiso. Ma il menu è in continua evoluzione e varia costantemente, e con l'autunno arriveranno le sorprese.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
QFC
Courtesy Casa Ramen

La cucina Yakiniku nel cuore di Brera con Tokyo Grill

Raw Taste, pure taste è la filosofia del ristorante Tokyo Grill dove le caratteristiche di freschezza, essenzialità e purezza tipiche della cucina a crudo giapponese trovano il loro alter ego nella cottura barbecue, ovvero l’antico ed autentico metodo Yakiniku, una vera esclusiva di questo indirizzo nel cuore di Brera. Lo yakiniku non è solo una tecnica culinaria, ma rappresenta una delle esperienze più diffuse nei ristoranti del Sol Levante per la capacità di creare convivialità tra i commensali, che possono divertirsi a cucinare al momento la propria porzione di carne, cruda, freschissima e tagliata “a sashimi”(qui troverete anche la pregiata carne wagyu) da passare rapidamente sulla griglia girando sui bastoncini i piccoli bocconi marinati. Per una serata speciale il nostro tips è provare l’esperienza teppanyaki, una tecnica culinaria altamente scenografica dove lo chef armato di spatole cucinerà le pietanze su una piastra calda – il teppan in giapponese – che fa parte del tavolo stesso davanti ai vostri occhi. Per gli amanti del saké, in carta qui troverete una selezione unica di oltre 90 tipi di raffinazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food