Dobbiamo delle scuse alle patate dolci, troppo trascurate, molto preziose

Altro che sorelle minori delle patate gialle: questo tubero di nicchia porta solo benessere e zero controindicazioni.

image
Photo by Katarzyna Grabowska on Unsplash

Se il termine tubero viene usato a volte per prendere in giro qualcuno un po’ goffo, un po’ “patatone” forse sbagliamo. Perché se andiamo a fare qualche ricerca negli affari di famiglia dei tuberi, potremmo scoprire che le patate dolci, note anche con svariati altri nomi (in Italia vengono chiamate anche patate americane), sono un tipo di tubero davvero molto, molto, MOLTO interessante. Le abbiamo sempre mangiate quasi per divertimento ma in verità sono ricche di proprietà nutritive preziose e possono essere molto utili per il nostro organismo. Senza indugi, scopriamo subito che la patata dolce non è così strettamente imparentata con la patata comune, che contiene solanina (la sostanza da cui Gisele Bundchen e consorte fuggono come Superman con la Kryptonite). Questa invece la solanina non ce l’ha ed è ricca di carotinoidei, il colore arancio e beige aiuta il corpo a metabolizzare meglio l’insulina.

Chi l’avrebbe detto che un cibo così dolce potesse essere utile per il diabete? I carotinoidei non sono l’unica sostanza particolare nelle patate dolci. Infatti, come il caffè, contiene acido clorogenico che aiuta a ridurre la resistenza all'insulina. Le patate dolci, da uno studio del 2016 pubblicato sul British Medical Journal, sono risultate uno dei migliori ortaggi da consumare per i diabetici. Non è tutto. Il contenuto di vitamina C della patata dolce è il doppio di quello della patata normale, il che la rende un ottimo antiossidante. Okay, ma con la cottura se ne va, direte. La sorpresa è che la patata dolce si può mangiare anche cruda, ma in pochi ci provano. Gli studi hanno indicato che gli uomini che consumano un sacco di vitamina C e beta-carotene negli alimenti, vanno incontro a un rischio di cancro alla prostata molto minore.

Altra categoria che può consumare patate dolci: chi soffre di pressione alta. Contengono infatti un sacco di potassio, che regola la pressione sanguigna.

Patate dolci valori nutrizionali. Secondo il Center for Science in the Public Interest, i valori nutrizionali della patata dolce sono di ben 100 punti superiori a quelli della variante tradizionale che siamo soliti mangiare. La patata dolce ha un apporto calorico basso: 100 grammi di patata dolce bollita contano 80 calorie. La gran parte di queste calorie è composta da carboidrati (94%), mentre proteine (5%) e grassi (1%) sono marginali. Patate dolci proprietà. Possiamo fare più schematicamente un elenco riepilogativo delle proprietà di questo tubero (che già ci risulta molto simpatico).

Photo by Charles 🇵🇭 on Unsplash

#1 Favorisce l’immunità dalle malattie. Essendo molto ricche di beta-carotene, che è un importante antiossidante, insieme alla vitamina C al ferro, e al fosforo, le patate dolci sono eccellenti baluardi del sistema immunitario.

#2 Proprietà antinfiammatorie. Come la patata comune, la patata dolce ha anche proprietà antinfiammatori. Ciò è dovuto principalmente alla presenza di beta-carotene, vitamina C, e magnesio.

#3 Aiuta gli asmatici. La patata dolce è efficace nella cura contro la congestione di naso, bronchi e polmoni, e fornisce sollievo dall’asma. Ovviamente come coadiuvante, senza interrompere le terapie.

#4 Previene le bronchiti. È sempre la concentrazione di vitamina C, unita al ferro e altre sostanze nutritive che aiutano a schivare, ma anche a curare, la bronchite.


#5 Amiche dell’artrite. Beta-carotene, magnesio, zinco e vitamine del gruppo B, tra gli altri, fanno della patata dolce una mano santa per curare l'artrite. L'acqua in cui vengono cotte le patate dolci può essere applicata in impacco esternamente per alleviare il dolore da artrite.

# 6 Amiche della digestione. Il contenuto di fibre nella patata dolce è superiore a quello delle patate comuni. Questo fattore combinato con minerali come il magnesio fa delle patate dolci un alimento ottimo da digerire e che aiuta a digerire tutto il resto che si è mangiato. Le patate dolci, come quelle comuni, sono facili da digerire anche perché contengono amido che è un calmante per lo stomaco e l'intestino.

#7 Prevenzione. Il beta-carotene che contengono, è abbiamo detto, il miglior anti-ossidante quindi anche antitumorale in natura, e i pigmenti responsabili del colore della buccia delle patate dolci sono molto utili per ridurre il rischio di molti tipi di cancro, in particolare di colon, intestino, prostata, reni e altri organi interni.

#8 Ulcere allo stomaco. La patata dolce ha un effetto calmante sullo stomaco e l'intestino malandati. Le vitamine C e B, beta-carotene, potassio e calcio sono di aiuto nella cura delle ulcere gastriche. Ovviamente, chiedendo l'autorizzazione al medico per il consumo.

Come cucinare patate dolci? Infine, come mangiarle? Una volta ai bambini di davano bollite, avvolte n un cartoccio, con un pizzico di sale e si lasciavano liberi per mangiarle in giro per casa. Ma ovviamente si prestano a molte ricette. Proprio come quelle comuni possono essere fatte al forno, al cartoccio, essere trasformate in purè oppure gratinarle. In ogni modo sono sempre buonissime. Addirittura, ci si può fare anche il pane aggiungendone la purea alla farina. Una vera e propria delizia per il palato.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food