Analisi di un frutto scultura, il melograno superfood riscoperto

Tutto quello che c'è da sapere su una creazione della natura che nasconde rubini dalle proprietà ultra energetiche.

Pomegranate and seeds on white background
Maren CarusoGetty Images

Diciamocela tutta: il torneo del frutto più irritante in assoluto, il melograno se lo gioca contro il fico d’india e la noce di cocco. Se degli ultimi due la questione ruota intorno alla difficoltà di raggiungere il delizioso interno, il primo non vede l’ora di farsi aprire, anzi, spesso lo fa da solo. Ma la seccatura è dentro: una miriade di semini bellissimi, ricoperti di una pellicola che contiene il succo, che non si possono mordere, non si possono affettare, non si possono pelare. Si possono solo piluccare uno a uno, con pazienza, e far scoppiare fra i denti. Negli ultimi anni si è scoperto che il melograno è un vero miracolo della natura, che forse quella struttura l’ha sviluppata durante l’evoluzione proprio per proteggersi dai predatori, per non concedere troppo facilmente i suoi benefici e rischiare l'estinzione. Ora il melograno è diventato una vera e propria moda e si trova ovunque, dalle creme per il viso ai cocktail. Perché il diktat ora è quello di compiere gesti piacevoli come sorseggiare un drink, ma aggiungendo il benessere. Il succo di melograno unisce il piacevole gusto del melograno ai benefici che porta al nostro organismo. Ma quanto melograno è giusto assumerne, ogni giorno?

Le proprietà del melograno
twomeows

Il succo di melograno contiene vitamine, sali minerali e microelementi e una grande quantità di metaboliti secondari, i pigmenti che determinano la colorazione di alcuni fiori e frutti, come gli antociani e i carotenoidi. Le vitamine del succo di melograno sono la vitamina A, quelle del complesso B e la vitamina C. A causa della struttura particolare, il succo di melograno ha bisogno di un apposito macchinario, differente dai comuni spremiagrumi e dalle centrifughe o dai frullatori, per essere estratto. Per fortuna, qualcuno si è preso carico di cominciare ad estrarlo. Perché questo succo agisce innanzitutto sul sistema cardiocircolatorio contrastando sia l’ispessimento arterioso che la formazione delle placche aterosclerotiche, e riducendo così le probabilità di infarto e ictus.

Yulia ReznikovGetty Images

Come molti altri prodotti di origine vegetale ricchi di antiossidanti, anche il succo di melograno è importante nella prevenzione del cancro, grazie alla quantità elevata di tannini e polifenoli. Secondo le ricerche, è particolarmente efficace nelle prevenzione del cancoro alla prostata e del seno. Il succo di melograno è anche ricco di vitamine E e C, che insieme al selenio e al beta-carotene aiutano a contenere le vampate della menopausa. Si parla molto di arance ricche di vitamina C, ma il melograno ne contiene altrettanta, se non di più, per cui è l’ideale per combattere gli stati influenzali. Pare inoltre che la sua componente fenolica svolga un’azione gastroprotettiva.

Sia il frutto che il succo di melograno sono alleati delle diete dimagranti. Ovviamente, sempre che non si tratti di succo industriale al quale sia stato aggiunto zucchero. Quello puro, o sugar free o con stevia, invece, è diuretico e favorisce il senso di sazietà. Il succo di melograno per tutte queste sante ragioni è particolarmente indicato per contenere anche lo stress perché ci corazza contro fattori negativi esterni come l’inquinamento ambientale, le radiazioni UV, virus e batteri. Per chi soffre di insonnia, ansia e stress può assumere un bicchiere di questo succo la sera.

Del melograno non si butta via niente, per cui qualche informazione extra sugli altri modi di bere il melograno, oltre ai chicchi buonissimi da spremere. Con i petali dei fiori della pianta di melograno si fanno infusi che rinfrescano il cavo orale e le gengive. Idem per le radici essiccate e ridotte in polvere, che hanno proprietà officinali astringenti e sedative. In conclusione, bisogna solo capire, come di consueto, se il succo di melograno ha controindicazioni. Ovviamente, come tutto ciò che viene dal mondo vegetale, possono manifestarsi delle sensibilità o allergie ai suoi componenti. Importante, infine, consultare un medico se si stanno assumendo anticoagulanti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food