A Londra c'è un dog café che organizza giornate a tema (con i french bulldog, awww!)

Sorseggiare tè e "pupuccinos" con i propri cani preferiti = volo per Londra solo andata prrrrego.

image
Angelos Michalopoulos su Unsplash

Neko cafè, hotel per dormire con i gatti, tutto a disposizione di chi è gattaro dentro e fuori (e magari ne possiede anche diversi, su le mani). E i cani? Cosa possono fare gli amanti degli animali nell'anno del cane 2018? Prenotare un volo per Londra, ad esempio. Prenotare un tavolo nel miglior bar di Londra (per i dog addicted), esempio bis. A settembre si terrà una giornata dedicata agli amanti dei cani in un locale che è oltre il pet-friendly. E che gli appassionati dei cani french bulldog adoreranno oltre ogni misura: ci si incontrerà cani&padroni in un café dedicato, per accomodarsi a sorseggiare il tè delle cinque con i propri teneri frenchie dalle irresistibili orecchie lunghe. L’idea del frenchie-oriented day in una location apposita è venuta ai proprietari di un altro dog bar di Londra, il Pug Café di Guildford, che in passato aveva organizzato altri eventi simili per razze di cani molto amate come i bassottini (non sono adorabili?!). Ma in un mondo dominato da gatti e neko bar, l’evento del Frenchie Café Pop Up ha alzato l'hype a livelli pro. I bulldog francesi sono venerati nello showbiz (vedi Lady Gaga e il suo cane Asia, diventata persino una modella), sono curatissimi e molto delicati. Gli entusiasmi iniziali della giornata del french bulldog, nonostante tutto, sono stati un po’ placati. Intanto perché le regole di partecipazione sono rigidissime: il dog bar di Londra Frenchie Café sarà per un giorno, il 9 settembre, e sarà fruibile solo su prenotazione via mail e previo pagamento da parte a) di proprietari che vogliono portare i propri french bulldog in una giornata unica, b) appassionati di french bulldog che non hanno cani ma vogliono passare qualche ora in compagnia dei propri cagnolini preferiti.

E qui scatta l’attenzione massima: gli animali dovranno essere puliti e in salute, debitamente vaccinati (e non in calore, quindi meglio se sterilizzati) e avere un buon carattere per socializzare con le altre bestioline che parteciperanno al Frenchie Day al bar per cani londinese. Questo tanto per cominciare. Il plus è che i cani ospiti del bar potranno stare al tavolo con i padroni e usufruire di un menu dedicato, con pupcorn (popcorn per cani?!) e “pupuccinos” (iperventiliamo) tra le varie scelte proposte.

Sì, le regole per partecipare e le liste di attesa (che apriranno dal 18 agosto assieme alle iscrizioni) sono rigidissime, ma di certo è un’idea vincente. Da esportare anche in Italia, dove il numero dei cani domestici, stando all’ultimo rapporto Assalco con l’associazione dei medici veterinari, si aggira intorno ai 7 milioni (contro i 7 milioni e mezzo dei gatti). Gli amanti dei cani in Italia (anche di quelli più sfortunati) sono decisamente di più, lo sappiamo benissimo. Evitiamo però di far salire il numero dei prossimi voli per Londra, please? Diamoci da fare e organizziamo eventi simili qui, dove non mancano spazi e creatività: un dog bar Italia per cani&padroni è il prossimo passo per l’apertura totale al mondo animale. Ah sì, dimenticavamo: gatti permettendo.

Freestocks.org on Unsplash
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix