Il nuovo video dei Baustelle Jesse James e Billy Kid è un omaggio a Sergio Leone

Quando il videoclip musicale non ha paura di rifarsi al cinema d'autore....

image
Jacopo Farina/Warner Music Italy

Spike Jonze, Michel Gondry, Paul Thomas Anderson… infinito l’elenco dei grandi registi che hanno e che continuano a sperimentare con il genere del videoclip musicale. Spesso visto come un sotto-genere, il videoclip musicale sta vivendo oggi una “golden age” anche in Italia. Rientra a pieno titolo in questa new-italian-wave anche l'ultimo video dei Baustelle, in uscita oggi, che vede alla regia Jacopo Farina (classe 1983).

Abbiamo sempre più la sensazione di essere davanti a dei piccoli film, dei corti in cui è proprio la colonna sonora a essere la molla che fa si che le storie possano essere raccontate.

Il secondo estratto da L'amore e la violenza, vol. 2 s’intitola Jesse James e Billy Kid ovvero i nomi di due banditi nel caro vecchio West che vedono nell’amore che li travolge la vera forza dissidente in grado di sconvolgere il mondo che li circonda. Il video è ambientato in una Milano tropicale, con la luce del sole che batte zenitale e i colori cianotici, in cui si fronteggiano bande rivali di sudamericani in uno scenario post-urbano ma non post-umano, in cui sono i sentimenti e gli incroci di sguardi a ritessere le dinamiche geografiche delle arterie e delle strade.

Una foto dal backstage di Jesse James e Billy Kid (2018)
Enrico Rassu/C41

L'entourage visivo del tutto è curato nei minimi dettagli dallo styling con i fiori, le frange, i camperos e le icone sacre attaccate con lo scotch sulle pistole ai teaser del video lanciati sulla pagina Instagram dei Baustelle, in cui troviamo fotogrammi in slow-motion corredati da frasi filosofiche recitate in voice-over.

Una foto dal backstage di Jesse James e Billy Kid (2018)
Enrico Rassu/C41

“Tra le fonti d'ispirazione ci sono stati sicuramente i film di Sergio Leone, ma al posto della sabbia c’è il cemento, al posto del cavallo lo scooter, al posto dei cowboys le gang di sudamericani”, dichiara il regista. Ma la poesia estetica e narrativa in questo western rivisitato all'italiana, girato "sotto la polvere da sparo e il sole", resta intatta.

Un frame dal video di Jesse James e Billy Kid (2018)
Jacopo Farina/Warner Music Italy
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura