Otto autori stranieri da cui farsi incantare

Da Mieko Kawakami, scrittrice rivelazione in arrivo da Giappone, a Gadalupe Nettel, passando per Jean-Paul Dubois, lo scrittore che ha vinto il Premio Goncourt... Mondi da scoprire.

cover seni e uova
Courtesy e/o

Dal libro rivelazione che arriva da Giappone (Seni e uova di Mieko Kawakami), al nuovo romanzo di Guadalupe Nettel (sempre adorata!), a quello che ha vinto l'anno scorso il Premio Goncourt (Non stiamo tutti al mondo nello stesso modo di Jean-Paul Dubois), ai meravigliosi racconti di Edwidge Danticat... Otto finestre sul mondo, da tenere a portata di mano.


Seni e uova di Mieko Kawakami (e/o, € 19)

Non fatevi impressionare dalla mole (sono 608 pagine). Questo romanzo avvolgente e intimo ruota intorno a tre donne: Natsu, voce narrante e aspirante scrittrice, la sorella Makiko (ossessionata dall’idea di rifarsi il seno) e la nipote Midoriko (che non parla alla madre da sei mesi). Un viaggio nella femminilità che sfida le convenzioni. Pagine che ci fanno scoprire una scrittrice toccata dal talento e adorata da Murakami.

Le vite che nessuno vede di Eliane Brum (Sellerio, € 16)

Courtesy Sellerio

Levatrici che “accolgono” i bambini nel ventre umido dell’Amazzonia, un facchino di Porto Alegre che sogna di salire su un aereo... Sono quelli che nessuno vede i protagonisti di questi appunti dal Brasile che insorge, i meravigliosi reportage di Eliane Brum (giornalista e documentarista brasiliana celebre in mezzo mondo). Da sottolineare, a partire dalla prefazione.

La seconda vita di Missy Carmichael di Beth Morrey (Garzanti, € 18,60)

Courtesy Garzanti

Millicent Carmichael è sola (il marito è morto, il figlio è lontano e con la figlia i rapporti sono tesi), vive in una casa troppo grande e passa giornate tutte uguali. Ma l’incontro con Sylvie, Angela e il piccolo Otis rimette in moto le cose. Una storia di segreti, gusci da rompere, piccole gentilezze, fiducia ritrovata. Un esordio che ristora e una protagonista che vorremmo abbracciare.

La figlia unica di Guadalupe Nettel (La Nuova Frontiera, € 16,50)

Courtesy La nuova Frontiera

Tre donne i cui destini si intrecciano: Laura, la protagonista, decisa a non avere figli per preservare la sua indipendenza; Alina, amica di Laura che a un certo punto invece vuole essere madre; Doris, la vicina di casa che si trova a crescere un figlio da sola. L’autrice di Petali è tornata (evviva!) e in questo nuovo libro (che esce in Italia in anteprima mondiale) declina le mille sfumature, paure e sorprese che stanno dentro la maternità.

Grand Hotel Europa di Ilja Leonard Pfeijffer (Nutrimenti, € 22)

Courtesy Nutrimenti

Uno scrittore (che si chiama Ilja come l’autore, sarà un caso?) soggiorna al Grand Hotel Europa e si interroga sulla fine della sua storia d’amore con Clio per cui si era trasferito da Genova a Venezia. E mentre ripensa a ciò che è stato, si fa ammaliare dalle vite degli eccentrici ospiti dell’albergo. Una storia d’amore struggente, un luogo che è crocevia di destini, un romanzo intriso di nostalgia, che ci porta a ripensare a noi, all’Europa e a ciò che sarà.

Non stiamo tutti al mondo nello stesso modo di Jean-Paul Dubois (Ponte alle Grazie, € 16)

Courtesy Ponte alla Grazie

Paul Hansen sta scontando la sua pena in una prigione di Montréal. È sempre stato onesto, irreprensibile, fino al gesto per cui è in carcere di cui rifiuta di pentirsi e di parlare. Il romanzo che ha vinto il Premio Goncourt nel 2019 è un viaggio nella vita di un uomo che ripercorre la sua storia (l’infanzia in Francia e poi il Québec, i ricordi, le gioie, il grande amore) e dal suo posto nel mondo riesce a far pace con i fantasmi.

Il discorso di Fabrice Caro (Nottetempo, € 16)

Courtesy nottetempo

Battuta d’inizio (quasi un sipario che si alza): «Sai, a tua sorella farebbe davvero piacere se pronunciassi un discorsetto il giorno della cerimonia». La proposta del futuro cognato segna l’inizio della cena di famiglia e causa in Adrien, 40enne antieroe già in ambasce perché la sua ex non risponde a un sms, un vortice esistenziale in cui ripensa a tutto, dai genitori ai regali della sorella, a quello che dirà, alle sue relazioni. Un libro scoppiettante già diventato un film (che speriamo di vedere presto ).

La vita dentro di Edwidge Danticat (Sem, € 18)

Courtesy Sem

Otto racconti haitiani (l’autrice è nata ad Haiti e si è trasferita negli Stati Uniti a 12 anni), intensi e intimi che ci parlano di inganni in grado di stravolgere il cuore, figlie che vanno a conoscere padri al loro ultimo soffio di vita, feste di famiglia che uniscono generazioni... N.B. Sono tutti bellissimi ma Il regalo, l’incontro di due amanti che si ritrovano dopo una tragedia che divide per sempre il prima e il dopo, rimane addosso.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura