Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Ma quale Ibiza! Quest'anno lo sballo vero è a Marrakech (settembre incluso)

Alla scoperta della splendida città marocchina e della sua scatenata vita notturna mooolto insospettabile.

Getty Images

Marrakech è una di quelle città per cui entrambi i lati di un foglio di quaderno non bastano a elencare tutti i buoni motivi per innamorarsene. Non è solo la più importante delle quattro Città imperiali. Ci sono spiagge meravigliose e siti di interesse culturale. Perdersi nel suo dedalo di viuzze percorse da carretti carichi di merci, farsi ammaliare dai commercianti appostati fuori dai loro negozi, per poi trattare sul prezzo delle merci, è un’esperienza unica. Inoltre, caratteristica non trascurabile, il Marocco è tutto sommato a due passi dall’Italia, soprattutto per chi vive nel Sud. Se stai pensando di fare le vacanze a Marrakech, anche a settembre, ormai diventato ufficialmente il mese privilegiato, possiamo darti un aiuto suggerendoti i luoghi più importanti, le spiagge e cosa fare a Marrakech di sera.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Marrakech, luoghi di interesse. La regione fu abitata sin dal neolitico da contadini berberi, ma la città attuale è stata fondata nel 1062. La piazza principale è Djemaa el Fna, situata nel cuore della Medina (il quartiere più importante, o città vecchia) ed è percorsa ogni giorno da migliaia di persone. Punto di incontro per residenti e visitatori della città, è circondata dai siti più interessanti, caratteristica che ne fa il punto di partenza per ogni tour. Nella Medina infatti sono collocati anche gli imperdibili suq. Non si può fare un viaggio a Marrakech e non visitare i suq! Per quei pochi, pochissimi, che non lo sanno, i suq sono i mercati per lo scambio delle merci. Un vero simbolo della città, dove si può trovare di tutto: spezie, cuoio, oggetti decorativi, noci o oli. Consigliata anche una capatina al mercato dei fabbri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Marrakech, cosa vedere di particolare? Altra destinazione imperdibile di Marrakech è la Moschea Koutobia. Il minareto della Koutoubia è visibile da molte parti della città. È una torre gemella della Torre Hassan a Rabat e della Giralda di Siviglia. Il motivo di interesse non è solo la sua altezza, 70 metri, ma il fatto che non è permesso costruire un qualsiasi edificio all'interno della Medina più alto di una palma quindi la visibilità di una costruzione che fa eccezione è molto spettacolare. Il giardino Majorelle, progettato nel 1924 come luogo di ispirazione, è un'opera d'arte vivente, con piante esotiche e rare, belle fontane e ceramiche. Yves Saint-Laurent lo comprò nel 1980 per riqualificarlo e aggiungere nuove piante. Le mura di Marrakech, intorno alla Medina, sono state costruite originariamente come difesa della città. Estese per circa 19 km circondando la Medina a cui si accede attraverso porte di grande bellezza, conosciute come Bab.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Marrakech, le spiagge migliori. Nella regione di Marrakech-Safi c’è una spiaggia soprannominata La Perla dell'Atlantico, che è anche Patrimonio dell'umanità. Si trova a Essaouira e mozza il fiato, non solo per la bellezza, ma anche per la magia di essere rimasta immutata nel tempo. Qui è dove il Mediterraneo si fonde con l'Atlantico e la fortezza murata unisce i villaggi bianchi dell'Andalusia con la cultura marocchina. Vicino a Essaouira c’è anche la spiaggia di Diabat – Thagarte (splendida!) dove ci sono anche i resti del castello del sultano Mohammed Ben Abdellah del XVIII secolo e il monumento di pietra di Diabat alto 10 metri, che domina il paesaggio. A sud ci sono spiagge molto ripide e ventose, con onde ideali per il surf. Ancora vicino a Essaouira, a circa 20 km, c’è Capo Sim, con un faro, spiagge incontaminate e un piccolo villaggio di pescatori.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Cosa fare a Marrakech la sera? Marrakech offre un sacco di possibilità per vivere le piacevoli, divertenti e festose serate marocchine. La “movida” marocchina non ha assolutamente nulla da invidiare a quella a cui siamo abituati nei cosiddetti paesi occidentali. Fra le discoteche, la migliore è forse il Club Pacha che dispone di strutture di prima classe con varie sale da ballo, dj resident, piscine e ristoranti. La segue per importanza il Teatro Club, un edificio completamente ristrutturato con una scelta musicale di altissima qualità, ma la cui fama è dovuto in gran parte alle sue scatenate notti bianche. Se si preferisce, si può anche optare per alcuni club meno noti, come ad esempio quelli sulla strada Mohammed V. Se si vuole andare nei bar, si raccomanda la zona di Gueliz come la più interessante. L'atmosfera delle grandi strade e la loro infinita varietà sono il punto di forza: si può gustare un drink sulla terrazza, o trovare musica dal vivo, oltre a spettacoli di danza del ventre. Ovunque, Marrakech non vi farà mai dimenticare la cosa più importante: che siete in vacanza. E che volete divertirvi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi