Come fare le experience su Airbnb? La storia dell’host perfetto

Una vita da sportivo e un presente da gestore (in coppia), uno spazio impeccabile e tante, tantissime idee.

Airbnb lancia le experience e per capire meglio di che cosa si tratta scopriamo insieme la storia dell'host perfetto Nicolò
Courtesy Photo

29 anni, 200cm abbondanti di altezza, Nicolò si slaccia le Jordan solo quando deve indossare la divisa (comoda) del padrone di casa perfetto. Milanese cresciuto in Paolo Sarpi, ha ridotto la quantità di tempo ed energie spese finora sui campi da basket per dedicarsi quasi esclusivamente al suo progetto di house sharing (che porta avanti insieme all’amico di sempre Andrea). Quando la casa di famiglia in Porta Romana è rimasta sfitta, Nicolò ha deciso di trasformarla nel place to be luxury perfetto per soggiorni, eventi, meeting e party speciali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

300 mq molto abbondanti nascosti in fondo a una corte discretissima (lontano dagli occhi ma nel cuore della città è il loro claim), l’appartamento si compone di spazi giganteschi e si divide tra la zona notte (i posti letto possono arrivare a n°10), la zona giorno che affaccia su un giardino segreto divino, e la zona sport/relax al piano di sotto. «Abbiamo colto quasi subito le potenzialità di questa casa e grazie ad Airbnb le abbiamo volute mettere subito alla prova. Il riscontro? Parecchio alto fin da subito». Da allora l’appartamento di famiglia si è trasformato in un salotto milanese perfetto perché l’atmosfera che accoglie i suoi ospiti riesce a essere poetica (grazie alle colonne doriche che dividono a metà il soggiorno) e allo stesso tempo urban per l'equazione esemplare legno + vetro + cemento. Qui l’accoglienza è puro made in Italy, non solo per il design che ospita («la vedi quella poltrona Sacco di Zanotta? Ecco l’ho trovata online a un prezzo stracciato»), ma soprattutto anche grazie alla visione di Nicolò da tempo proiettata verso la componente esperienziale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quasi contemporaneamente con il lancio ufficiale dell’ultima novità firmata ###b

Come capire che un host è il primo a credere in questa nuova esperienza di turismo? Scovando un padrone di casa come Nicolò che usa Airbnb da sempre («credo sia una vera e propria rivoluzione che ti permette di vivere la città che stai visitando come fosse casa tua, e questo è pazzesco perché ti connette come nient’altro alla città che stai scoprendo»). Una casa impeccabile e un host praticamente perfetto. What else?

courtesy Instagram.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da #casaMC