"Vi spiego perché la Provenza non è SOLO campi di lavanda..."

L'hotel che ci riporterà (mooolto) indietro nel tempo, la brasserie verace da veri insider, la mostra dove scattare mille istantanee...

Unsplash

Gli impressionisti ne cantavano le bellezze attraverso pennellate sottilissime, i poeti ne dipingevano le ambientazioni bucoliche sussurrando versi d'amore itinerante. Come una musa, la Provenza è la regione a sud della Francia che ci fa capitombolare tra i suoi vicoli e i suoi campi sterminati, viaggio dopo viaggio. Un luogo prezioso che ha molto da offrire a chi desidera vivere un weekend da coup de coeur immediato, un tempo da ricordare pour la vie. Cosa vedere in Provenza? Mappa alla mano: cerchiate di rosso le città di Saint Paul de Vence e Aix en Provence, prego!

Unsplash

Cosa vedere in Provenza = Saint Paul de Vence. Un meraviglioso paesino arroccato su uno sperone roccioso, le sue strade strette, insieme alle case di pietra dal gusto antico, lo rendono sicuramente una località ideale per una fuga verso la tranquillità, verso una piccola pace interiore. Cosa fare a Saint Paul de Vence: 1. non perdere l’importante Fondazione Maeght con le sue interessanti mostre d’arte contemporanea, 2. dormire (e fare colazione in terrazza!) presso Le Saint Paul, 3. innamorarsi dei piatti del ristorante La Colombe d'Or (celebre anche per le opere d’arte esposte nelle sale), 4. concedersi una cena da insider a Le Tilleul, brasserie nel centro della città, dove si mangia all’ombra di uno splendido tiglio.

Unsplash

Cosa vedere in Provenza = Aix en Provence. Una piccola cittadina in cui fervono attività culturali e turistiche, il luogo vi saprà rapire grazie ai suoi palazzi antichi irregolari, ai suoi mercati di fiori dove si possono anche gustare ostriche e specialità. Cosa fare a Aix en Provence: 1. fare un salto al Festival Internazionale di Lirica che si tiene a luglio, 2. visitare l’antica cava di Lumière sur les Baux de Provence, (che ora ospita un'esposizione temporanea su Picasso) e il Museo della Lavanda a Coustellet, con la visita organizzata ai campi coltivati di Valensole, 3. soggiornare in un posto speciale OVVERO il Relais & Châteaux Villa Gallici. Rilevato nel 2002 dall’italianissimo Roberto Polito, proprietario del gruppo Baglioni Hotels, è considerato il vero lusso da chi conosce Aix. Le sue stanze vi riporteranno subito ad una dimensione antica che vi sorprenderà 4. Gustare una cena da "palati esigenti" al Le Formal nel cuore di Aix o al Dan B di Ventabren, ristorante una stella Michelin situato in una località dove non basta un fine settimana per contare tutte le stelle che ci sono in cielo...

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi