L'hotel dove soggiornano le star a Venezia diventerà il nostro buen retiro?

Un concetto artistico, un'architettura che accoglie, una privacy lussuosa: qual è e perché il Sina Centurion Palace è diventato il place to be delle celebs in laguna.

image
Courtesy Photo

C’è un motivo essenziale per entrare qui. C’è un tavolino nell’angolo sinistro sulla terrazza che guarda le onde calme del Canal Grande di Venezia. Prendete posto verso le 9 del mattino, ordinate un caffè, un croissant caldo, un bicchiere di acqua frizzante e limone. L’Italia è tutta qui. In un rituale che racconta angoli, scorci della città più frequentata e stereotipata del pianeta. Il Sina Centurion Palace di Venezia è l’hotel cinque stelle lusso che riesce a ospitare l'esclusività e al tempo stesso a ricordarvi l’abc del lifestyle italiano. Probabilmente a questo tavolino, dove il sole non batte forte ma il vento scorre le pagine del vostro libro (smartphone in pausa? Magari) si sono seduti Spike Lee a cercare pace nella mente invasa da retroscena pulp newyorkesi. Oppure Naomi Watts che qui leggeva le recensioni sul suo nuovo film presentato qualche ora prima in Laguna.

Courtesy Photo

La prima volta che siamo entrati in questo palazzo di Dorsoduro James Franco in smoking e occhiali à la Men in Black ritirava il Premio Rotella nel giardino interno che preannuncia l’ingresso all’hotel. Non è un caso: questo è uno degli indirizzi di alta hotellerie e di “alto” cinema per eccellenza. Infatti fino al 7 settembre qui il jet set cinematografico può godersi una Gift Room, il paradiso degli attori e attrici dove farsi recapitare cadeaux quanto pause dove vige la discrezione, completa di make-up e hairstyling rooms. Nel ristorante dell’hotel , l’Antinoo’s Lounge & Restaurant, la cucina dello chef Giancarlo Bellino vedrà nascere piatti pronti a incantare il jet set (e jet lag) di Hollywood: in passato qui hanno cenato romanticamente da Johnny Depp a Brad Pitt (entrambi in momenti parecchio felici rispetto alla singletudine attuale). Tra i piatti preferiti? La chicca delle verdure di Sant’Erasmo, coscienza green del territorio lagunare al centro di un hotel cinque stelle e internazionale.

Courtesy Photo

Il 4 settembre il Sina Centurion Palace godrà di un’atmosfera ancor più speciale grazie alla private dinner per l’ottava edizione del Soundtrack Star Awards (in giuria anche Nina Zilli e Marco Maccarini speaker di Radio Italia). Questo è l’hotel di Venezia dove fare vip-watching certo: ma se finita la mostra del cinema di Venezia e il suo indiscutibile lifestyle ci concedessimo di essere protagonisti totali di una pellicola cinematografica completamente diretta da noi? Un hotel con una côté artistica viscerale - la vicina fondazione di Peggy Guggenheim completa il soggiorno - dove lasciar affondare stress e pensieri ben oltre il Canal Grande. E dove a quel tavolino, vista lifestyle, ci sarete voi, vip da Leone d’Oro?

Courtesy Photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito