L'editoriale del nuovo numero di Marie Claire di febbraio 2019

"Ti meriti un amore che ti voglia spettinata" Frida Kahlo

image
Courtesy Photo

Ti meriti un amore che ti voglia spettinata. Frida Kahlo

Uno dei miei propositi di ogni anno è tornare a studiare. L’anno scorso avrei voluto capire tutti i segreti della cultura digitale (rimandato, ci riprovo quest’anno). Nel 2019 la sfida è più entusiasmante: tornare all’Università. Non a studiare, ma per coinvolgere gli studenti di 19 istituti in Italia. A loro chiederemo: che cosa racconta il corpo della donna oggi? Bodytelling è il progetto di Marie Claire che sta per partire e in cui crediamo moltissimo (voltate pagina, per capire meglio). Un osservatorio per comprendere la Generazione Z, ma anche per scoprire talenti a cui intendiamo dare visibilità e opportunità. Saremo impegnati nei prossimi mesi e vi terremo aggiornate sul nostro sito e sui social. E, naturalmente, su queste pagine, dove il corpo delle donne lo raccontiamo sempre. Nella moda e nella bellezza, certo. Ma anche in tutte le storie.

Nell’ordine: le ragazze che difendono la loro identità (di razza o di orientamento sessuale) nel Brasile dominato da un nuovo presidente che lancia proclami omofobi o razzisti. Le nuove regine di Hollywood, Saoirse Ronan e Margot Robbie, che indossano i costumi di Maria Stuarda ed Elisabetta I e raccontano al cinema il potere femminile, e a noi anche quello che sta succedendo nelle loro carriere. Valeria Imbrogno, compagna di dj Fabo, è rinata dedicandosi alla boxe: ha un corpo nuovo, ed è diventata campionessa mondiale dei pesi mosca, ora i pugni li fa tirare anche in carcere, con un programma di recupero esemplare.

Clamoroso è il cambiamento che sta vivendo Playboy, grazie all’erede di Hugh Hefner, il figlio Cooper. Cresciuto tra playmate mezze nude (una è sua madre), sta portando una svolta femminista nel mondo delle conigliette, ma rimane fedele al credo che libertà e allegra sessualità vadano incoraggiate. E infine: un gruppo di artiste decide di cancellare le facce femminili dalle proprie opere come risposta al dilagante culto della personalità (troppi selfie, troppo desiderio di like).

Febbraio, poi, celebra l’amore. Behati Prinsloo, bellissima modella cresciuta in Namibia, è la protagonista della nostra moda, ma ci parla soprattutto della felicità con Adam Levine, leader dei Maroon 5, e con le loro figlie. Mentre di seduzione pensavamo di parlare parlando di lingerie. Sorpresa: le donne la comprano soprattutto per se stesse, e pensano di essere più sensuali quando sono sicure di sé (certo, un bel completo aiuta, così come un corpo ben curato). Infine, proposito dell’anno: Greta Stella ha iniziato a creare una rete più umana incontrando i suoi vicini, a Torino. Una bella storia. La vicinanza fisica va rivalutata.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Bodytelling