L'editoriale del nuovo numero di Marie Claire Italia

Ora godetevi, se potete, una spensierata vacanza italiana.

cover
Alessandro Cinque

Ci scusiamo per l’inconveniente, ma questa è una rivoluzione. Subcomandante Marcos

Sarò superficiale, ma nel nostro annus horribilis, voglio cercare il bello. E viste le prove continue a cui siamo sottoposti e l’ansia sul futuro (nuovo mantra: «Vediamo cosa succede a settembre». «Ma è già qui». «Vabbè l’autunno, l’autunno sarà cruciale»), ho deciso di concentrarmi solo sul presente. Perché quello che facciamo ora determinerà il futuro.

Prima cosa bella. Siamo stati a Roma a incontrare otto attrici italiane molto promettenti.

Sono le protagoniste del servizio moda che celebra la bellezza della nostra capitale del cinema, dove tutto nasce e ora cerca di rinascere, con tante produzioni di film e serie tv. Ho fiducia in questa nuova generazione: zero divismo, grande impegno oltre al talento, desiderio di studiare, scrivere... Sono risolte, tormentate, ottimiste, vogliono portare cambiamento. La loro forza è nel sentire la fragilità della nostra epoca. E tutte chiedono uno sguardo femminile più potente nelle storie che il cinema italiano racconta. Lo ribadiscono anche le registe, produttrici, addette ai lavori, che abbiamo intervistato, donne che possono davvero fare la differenza, decidere la nostra immagine e il nostro ruolo, far sentire la nostra voce. Vedremo già dei segnali a settembre, alla Mostra del Cinema di Venezia che coraggiosamente vuole esserci.

Seconda cosa bella: la moda, che aveva previsto nero, ci fa ripartire da una ritrovata eleganza dopo mesi in tuta e anni d’informalità. Non avete anche voi voglia di tornare a vestirvi? Mette allegria, fa stare subito meglio. Però ci sarà maggiore consapevolezza in quello che scegliamo. Punteremo su capi di qualità, che staranno a lungo nei nostri armadi. Nel numero c’è molta aria del tempo: idee e progetti positivi nati dalle convivenze forzate del lockdown, “cervellone” orgogliose (come Zoe Kazan e la scrittrice Ottessa Moshfegh), visionarie che lavorano per migliorarci la vita, donne che hanno vissuto il razzismo, non solo negli Stati Uniti, cambi di vita che portano amore e felicità. E tanto sesso, gioioso e naturale...

Ah, non perdetevi lo speciale sulla manutenzione dei capelli (dopo la chiusura dei parrucchieri sappiamo quanto sia importante). Anche lì ci sono segnali di una rivoluzione gentile.

Ora godetevi, se potete, una spensierata vacanza italiana.

Marie Claire Italia di agosto e settembre lo trovate in edicola insieme al nuovo numero di Marie Claire Enfants.


This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Magazine